ASTARIUM – Nekrocosmo: Demiurge

 
Gruppo: Astarium
Titolo: Nekrocosmo: Demiurge
Anno: 2014
Provenienza: Russia
Etichetta: Dark East Productions / Margim Art Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Myspace

 
TRACKLIST

  1. Flashback
  2. Nonexistent Flower
  3. Golem
  4. Enigma (Part II)
  5. Obsessed By Astral Hunger [traccia bonus]
DURATA: 29:02
 

Quinta apparizione da queste parti per Astarium, one man band russa ormai di casa e presenza costante nel 2014 del sottoscritto. "Nekrocosmo: Demiurge" rappresenta in realtà la prima uscita pubblicata in questo anno solare e segna un piccolo ma significativo cambio di passo.

SiN continua a muoversi in ambito di black metal arricchito da tastiere, ma questo ep mette in luce arrangiamenti più raffinati, un suono meno aspro e un carico melodico notevole, appannaggio della sezione sinfonica. Gli stessi sintetizzatori hanno perso il gusto orrifico che caratterizzava per esempio "Atenvx", divenendo più ariosi e addirittura epici in "Golem", mentre qua e là qualche tocco black metal vintage risulta un lieto diversivo, come l'incipit di "Nonexistant Flower".

Ciò che è rimasto totalmente immutato è lo screaming parecchio quadrato e gorgogliante, che non mi ha mai convinto, tuttavia è divenuto un tratto distintivo e perciò non mi ci soffermerò oltre, sia ora che in futuro. Anche i suoni della batteria non sono perfetti in quanto troppo sintetici, però tutto sommato visto il tipo di proposta si può soprassedere.

A livello concettuale, "Nekrocosmo: Demiurge" è la prima parte di una trilogia dedicata a temi spaziali, come si può dedurre anche dalla semplice veste grafica e sovente le note sono in grado di far viaggiare mentalmente l'ascoltatore fuori dalla nostra atmosfera, specie nei lunghi momenti privi di cantato. I testi per la precisione sono basati sulla filosofia del cileno Miguel Serrano, esponente dell'Hitlerismo Esoterico, argomento su cui vi lascio indagare individualmente…

Prima di chiudere, per dovere di cronaca segnalo che l'ultimo brano della scaletta ("Obsessed By Astral Hunger") è estratto dal secondo album del progetto Dethroned Of Impostor, tuttavia risulta ben amalgamato col resto nonostante una maggiore ruvidità generale.

Fa piacere constatare che il lavoro e la pazienza paghino anche in ambito musicale: Astarium non è un progetto dotato di talento cristallino e naturale, quanto piuttosto un percorso di perfezionamento di SiN costruito nel tempo.

Facebook Comments