ATRABILIS – Atrabilis

 
Gruppo: Atrabilis
Titolo: Atrabilis
Anno: 2010
Provenienza: Spagna
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Sito web

 
TRACKLIST

  1. Primera Parte
  2. Parte Segunda
  3. Tercera Parte
  4. Parte Cuarta
  5. Quinta Parte
DURATA: 32:27
 

Auto-isolamento, ansia, isteria, auto-distruzione, viaggi mentali e trance ipnotiche. Il sito Internet di Atrabilis richiama nell'intestazione questi stati d'animo associati alla musica prodotta dalla one man spagnola (da Valladolid precisamente), guidata da D. "Atrabilis" è l'ep che ci presenta il progetto con cinque tracce per poco più di mezz'ora di durata.

L'opera si compone di due brani veri e propri ("Parte Segunda" e "Parte Cuarta") inframezzati da tre intermezzi che occupano le posizioni d'apertura, centro e chiusura. Abbiamo a che fare con un paio di composizioni black metal dalla durata elevata, un riffing ripetitivo e ipnotico e uno screaming al solito sguaiato e sofferto come canonicamente appare nei contesti suicidal-depressive. L'atmosfera è cupa, lacerante ma — pecca gravissima — la drum machine spesso è programmata su pattern eccessivamente battenti che mal si adattano al contesto, insieme a un suono eccessivamente finto. Al tempo stesso si fatica a trovare momenti realmente esaltanti (dovrei dire «deprimenti» per restare in tema) o degni di nota, l'ascolto scorre senza grosse sollecitazioni ed è privo di guizzi. Alla resa emotiva non giovano poi neppure gli intermezzi dark ambient davvero semplici e talvolta minimali all'eccesso ("Tercera Parte"): più di dieci minuti di questo tipo appaiono realmente troppi.

Sono parecchie le cose da sistemare in casa Atrabilis in vista del futuro, per ora è chiaro il punto d'arrivo, molto meno il percorso per raggiungerlo.

Facebook Comments