BARBARIAN – Barbarian

 
Gruppo: Barbarian
Titolo:  Barbarian
Anno: 2011
Provenienza:   Italia
Etichetta: Doomentia Records
Contatti:

Facebook  Myspace

 
TRACKLIST

  1. Serve In Heaven, Reign In Hell
  2. Rain Of Fire
  3. Human Pest
  4. Ad Mortem Festinamus
  5. The Hammer And The Anvil
  6. Worms
DURATA: 25:53
 

Eccoci qua a recensire il debutto dei Barbarian. In poche parole venticinque minuti di concentrato di violenza in perfetto stile Hellhammer. Come ci si può immaginare già dal richiamo alla seminale band di Tom Warrior, il trio fiorentino ci propone sei pezzi diretti in cui si mischiano riff speed metal a un cantato che — forse più di tutto — richiama proprio il tipico stile di Warrior.

A differenza però di gruppi come Warhammer e Apokalyptic Raids, che hanno lo scopo quello di replicare il più fedelmente possibile il suono dei loro idoli elvetici, i nostrani Barbarian partono dalle stesse sonorità per portarsi su coordinate proprie; basti sentire l'apertura "Serve In Heaven, Reign In Hell". È proprio questa ricerca di uno stile personale che rende l'album godibile e vario, lontano da una semplice riproposizione di riff già sentiti.

La registrazione, inoltre, fa risaltare adeguatamente ogni strumento, a eccezione della voce, la cui ottima prova viene parzialmente penalizzata da un mixaggio che la incassa tra gli altri strumenti senza farla spiccare in maniera decisa, come invece avrebbe meritato.

In definitiva, un album di tutto rispetto, che assolutamente non deve mancare ai fan degli Hellhammer, ma che sarà una bella sorpresa anche per chi vuole un prodotto che, per schiettezza e tiro, sembra essere uscito direttamente dalla metà degli anni '80. E anche stavolta Doomentia Records ha dimostrato fiuto, producendo una band che ha le carte in regola per regalarci altre future perle. Inoltre la copertina è del grande pittore polacco Beksinski: ottima scelta! Bravi Barbarian, avanti così!

Facebook Comments