BESTIALIZED – Termestella Cvltvs

 
Gruppo: Bestialized
Titolo: Termestella Cvltvs
Anno: 2016
Provenienza: Colombia
Etichetta: MurdHer Records / Satanath Records
Contatti:

Facebook  Bandcamp  Reverbnation  Myspace

 
TRACKLIST

  1. Harverst Throes
  2. Hell's Gateway Abattoir
  3. Algorab Domain
  4. Everlasting Mark Of Uroboros
  5. Black Sun Servants
  6. Cosmic War Maggot
  7. Clamore Mortem Tumulus (Banshee Inflexion)
  8. Nullpunktsenergie (Quintessence's Reactor)
  9. Bestialized (Harassment Black Fire)
DURATA: 37:45
 

Bogotà è la casa dei Bestialized, formazione black metal priva di fronzoli che mi è stata recapitata da Satanath Records, la quale ha collaborato con MurdHer per pubblicare "Termestella Cvltvs", terzo album realizzato dal 2004 (anno di fondazione) a oggi.

La proposta è facilmente inquadrabile dentro quello che definisco «fast & furious black metal». I Colombiani sfruttano una base di blast beat per vomitare scale chitarristiche affilate e vertiginose, con qualche accenno più o meno melodico, e uno scream piuttosto stridulo: un assalto senza soluzione di continuità, con rarissime variazioni sul tema e che i rallentamenti piazzati in ogni brano non stemperano per nulla. Se pensate che i brevi campionamenti inseriti nei pezzi rappresentano i momenti che li differenziano maggiormente, capirete quanto sia coesa e omogenea la botta di suono prodotta.

Durante l'ascolto di "Termestella Cvltvs" ho percepito lo stesso identico limite in possesso dei Cirith Gorgor: potreste trovare alcune singole canzoni addirittura entusiasmanti per la smania di picchiare che possiedono; giunti a una manciata di pezzi, inizierete però a ridimensionare i giudizi e ad aggrottare le sopracciglia; finendo poi con lo storcerete il naso al termine della scaletta… Non me ne vogliano B-Mort, Rabdos, Volkh e Ba'al Hammon, ma ho trovato la loro musica eccessivamente basica, priva di spunti memorabili (e memorizzabili) e piatta, nonostante il tentativo di mantenere le durate dei pezzi contenute e la volontà di piazzare pure alcuni assoli per arricchire il piatto.

In tutta sincerità, preferirei deviarvi verso i massicci Hak-Ed Damm o gli assassini Infernal War, se amate questo filone del black metal.

Come sempre, Satanath Records vi permette di giudicare in prima persona la musica che promuove, anche nel caso dei Bestializard: è sufficiente recarsi sulla pagina Bandcamp dedicata a "Termestella Cvltvs".

Facebook Comments