BLAKE’S VENGEANCE – 7747-7744

 
Gruppo: Blake's Vengeance
Titolo: 7747-7744
Anno: 2015
Ristampa: 2016
Provenienza: Italia
Etichetta: Defense Records
Contatti:

Facebook  Twitter  Google Plus  Soundcloud  Youtube  Reverbnation  

 
TRACKLIST

  1. We Sleep
  2. Ronin
  3. Blind To The World
  4. The Machine
DURATA: 19:52
 

Quante volte vi è capitato di ascoltare il demo di una band e pensare «Ma questi sono bravi, devono per forza venire fuori»? Personalmente è una frase che mi è venuta in mente molte volte, tuttavia purtroppo chissà quante di quelle formazioni hanno finito per poi perdersi in un nulla di fatto. Do inizio così alla recensione dei nostrani Blake's Vengeance. Sin da subito non nego di essere rimasto alquanto soddisfatto e sorpreso, sia per la qualità compositiva che per quella esecutiva, poiché i Meneghini mi erano sconosciuti.

Il demo "7747-7744" è l'unico lavoro sinora rilasciato, originariamente autoprodotto nel 2015, poi ristampato dalla polacca Defense Records nel 2016; versione della quale vi sto parlando. Le quattro canzoni ci consegnano venti minuti di metal aggressivo, veloce e tecnico: una miscela di heavy, speed e thrash che, pur trasportando con sé l'evidente rimando a nomi altisonanti, non risente del peso della tradizione.

Il gruppo sfodera una personalità spiccata sia nella creazione del riffing sia nell'ingresso in scena della chitarra solista, entrambi virtuosi, dal tratto progressivo e sfaccettato. Stupisce anche la cadenza ritmica versatile fornita ai pezzi, così come la prova dietro al microfono dal piglio sicuro e non scontato; il cantante-chitarrista Dave Antico, in certi frangenti, mi ha piacevolmente ricordato Mark Osegueda dei Death Angel.

Venti minuti di furia e ragione che si incollano in testa e che, di giro in giro nello stereo, crescono e lasciano percepire il potenziale in dote ai Blake's Vengeance: un potenziale che, se ben sfruttato, potrebbe farci arrivare un signor album di debutto, a seguito di questo saporito antipasto. Noi saremo qui ad attenderli: in bocca al lupo!

Facebook Comments