BLASPHEME – Blaspheme

BLASPHEME – Blaspheme

 
Gruppo: Blaspheme
Titolo: Blaspheme
Anno: 1984
Provenienza: Francia
Etichetta: Lizard Records
Contatti:

Facebook  Myspace

 
TRACKLIST

  1. Jack L'Éventreur
  2. Vengeance Barbare
  3. Enfer Paradise
  4. Sanctuaire
  5. Jéhovah
  6. Magie Noire
  7. Résurrection
  8. L'An Christ
  9. Excalibur
DURATA: 35:41
 

Copiavano dagli inglesi bla bla bla… Erano più bravi a mangiare rane che non a suonare bla bla bla…

Si può giudicare l'Heavy gaulois in diversi modi, ma i fatti danno ragione ai tanti aficionado: la potenza e il potenziale c'erano, eccome. I parigini Blaspheme si sono affacciati sulla scena durante la metà degli Ottanta con due lavori (questo di cui parlo ora è il primo), per continuare poi una carriera fragile, in bilico fra scioglimenti e riunioni.

Durante la composizione di "Blaspheme" il quartetto si equilibrava sulla corda dell'Heavy Metal inglese, attingendo spesso e volentieri al Rock degli Anni Settanta. La registrazione dei pezzi live in studio offre quella sensazione di affiatamento impossibile da generare altrimenti. Le vivaci corde vocali di Marc Fery sono ideali per completare quest'atmosfera e inoltre egli inserisce alcuni passaggi teatrali per aumentare l'impatto dei suoi testi blasfemo-sessuali sull'ascoltatore. Le ritmiche serrate e spesso allegre sono caratteristiche e invitano il pubblico con il loro brio a scuotere il capo.

La buona produzione esalta l'impegno del basso, a sostegno di composizioni marcate da una profonda conoscenza del Rock. La venerazione per gruppi come i Led Zeppelin è tanto presente quanto gli squarci progressivi, epici o di tocchi puramente Heavy à la Jaguar.

"Blaspheme" è un disco ancora un poco immaturo, in cui le influenze prevalgono sulla personalità. Le canzoni composte all'insegna del divertimento compensano questa piccola pecca. Gli amici dell'Heavy Metal tradizionale faranno bene a rischiare l'ascolto per godersi un lavoro pieno di brio e velato di melodia.

Facebook Comments