Dove andranno a finire i Blightmass?

BLIGHTMASS – Severed From Your Soul

Gruppo:Blightmass
Titolo:Severed From Your Soul
Anno:2019
Provenienza:Francia / U.S.A.
Etichetta:Great Dane Records
Contatti:Sito web  Facebook  Youtube  Bandcamp  Instagram  Spotify  Soundcloud
TRACKLIST

  1. Pale Child
  2. My Embrace
  3. Destruction Inevitable
  4. Misery For Martyrdom
  5. Invert Ascension
  6. Severed From Your Soul
  7. When He Wakes
  8. Grave Hatred
  9. Scorched Atrocity
  10. They Will Listen To The Dead
  11. To Have Bled The Price
  12. Vision Of Desolation
  13.  Black Star [cover Carcass]
DURATA:45:03

Nati come Purgatory Unleashed nel 2014 e dopo aver pubblicato sotto questo nome un pugno di demo, è nel 2019 che i Blightmass arrivano al debutto ufficiale. Lo ammetto senza remore: non avevo idea né dell’esistenza di questo Severed From Your Soul né tantomeno della band che lo ha prodotto prima di trovarmelo nella casella della posta, quindi non posso dire di aver affrontato l’ascolto con chissà quali aspettative.

Dopotutto parliamoci chiaro: nessuno chiede a una band death metal alla prima prova di scodellare il sequel spirituale di Altars Of Madness. A band come i Blightmass si domanda solo di riempire i classici 45 minuti di tempo nel modo più convincente possibile, facendo risaltare i propri punti di forza al fine di adombrare eventuali momenti di debolezza.

Purtroppo il grande difetto di Severed From Your Soul sta proprio nel fatto che non è chiaro nemmeno alla band quali siano i primi e quali i secondi: ciò che ne risulta è un album indeciso, dove si provano soluzioni differenti a scapito della chiarezza di intenti e della qualità generale. La musica ci rimette in termini di fluidità, finendo per produrre brani che mostrano limiti proprio nella fase di scrittura. Alcuni esempi sono l’iniziale “My Embrace” che pare un crescendo anticipante un riff definitivo che però non arriva, “When He Wakes” che dimostra quanto la band sembri un pesce fuor d’acqua quando si spinge in territori tech-death, oppure “Severed From Your Soul” che salta dalla melodia dell’ultimo periodo dei Carcass (omaggiati in fondo all’album con il loro classico “Black Star”, che vede la partecipazione di Olivier Gabriel dei Benighted) a passaggi più pesanti ispirati al death metal floridiano.

Dall’altra parte sono proprio questi momenti melodici i frangenti in cui i Blightmass sembrano più a proprio agio, come nel caso di “Invert Ascension”, il punto forte di una scaletta piagata da numerosi tentennamenti. Non aiuta la produzione che scade nella confusione ogni volta che la musica si fa troppo concitata, come nelle sezioni in blast beat. Segnalo, infine, anche la presenza di un’altra ospitata: quella del compianto Ralph Santolla (DeicideObituaryIced Earth… immagino lo conosciate tutti) nel brano “They Will Listen To The Dead”.

Severed From Your Soul è un debutto che risente del tentativo di imboccare contemporaneamente tutte le strade, senza però alcuna convinzione. Dispiace trattare in questa maniera un debutto, ma chi scrive crede che i Blightmass abbiano ancora tanto da dimostrare per poter essere considerati un nome interessante nel panorama death metal.

Facebook Comments