BLOOD STONE SACRIFICE – If I Were King For A Day…


Informazioni
Gruppo: Blood Stone Sacrifice
Anno: 2009
Etichetta: Self Released
Autore: M1

Tracklist:
1. Return Of The Goat
2. Dreamcrusher (King For A Day)
3. Vermin
4. Casting Shadows
5. Blood Stone Sacrifice

DURATA : 34:24

Blood Stone Sacrifice è la one-man band di Jesse DiGioia, polistrumentista statunitense originario del Massachusetts alle prese con un progetto di black metal piuttosto grezzo e ancora alle prime fasi di sviluppo, infatti “If I Were King For A Day…” è solamente la prima raccolta di canzoni sotto forma di demo per questo gruppo nato nel 2008. Tutti e cinque i brani in questione hanno in comune un suono piuttosto ovattato derivato ovviamente dall’autoproduzione, strutture lineari ed abbastanza ripetitive non aiutate di certo dall’utilizzo della drum-machine ed una durata sempre corposa. Se a livello ritmico le parti più martellanti e ripetitive possono essere un’eredità dei seminali Von, pur non volendo con questa affermazione accostare le due band data l’assenza nei Blood Stone Sacrifice di quell’alone nero e di velocità molto sostenute, questi ultimi si prefiggono una maggiore ricerca di feeling ed atmosfera che culmina giocoforza con i momenti più riusciti di questo demo. Parlo ad esempio dello stacco con conseguente arpeggio di chitarra della opener “Return Of The Goat” di estrazione primi Satyricon o del riffing più evocativo di “Casting Shadows” dove si presentano per la prima e unica volta delle tastiere funeree sullo stile dei Fear Of Eternity, il solo-project di Andrea Tilenni (ex Sinoath).
Chiaramente si tratta di frammenti ancora troppo esigui per costituire interi brani di un certo livello, di contro “Dreamcrusher (King For A Day)”, “Vermin” e “Blood Stone Sacrifice” risultano acerbi e con poco da dire nonostante un’applicazione sentita e genuina. Il lavoro da compiere quindi è ancora alquanto lungo e la strada tortuosa tuttavia quei pochi spunti citati potrebbero diventare le basi di partenza dalle quali far germogliare materiale di qualità superiore. Senza dimenticare le difficoltà che si possono presentare in questi progetti che ruotano attorno al lavoro di una sola ed unica persona alla quale manca un qualunque “contraddittorio” in fase di scrittura.

Facebook Comments