BROKEN HOPE – Swamped In Gore

 
Gruppo: Broken Hope
Titolo: Swamped In Gore
Anno: 1991
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Grind Core International
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Youtube

 
TRACKLIST

  1. Borivoj's Demise
  2. Incinerated
  3. Swamped In Gore
  4. Bag Of Parts
  5. Dismembered Carcass
  6. Devourer Of Souls
  7. Awakened By Stench
  8. Gorehog
  9. Gobblin' The Guts
  10. Cannibal Crave
  11. Claustrophobic Agnostic Dead
DURATA: 44:47
 

I Broken Hope sono una band americana proveniente da Chicago, il loro sound è influenzato dalle formazioni seminali del death metal e in particolare dai Suffocation. Grazie a un lavoro preciso e originale (nonostante non siano mai emersi del tutto), sono tra i gruppi più marci e buoni di tutta la scena brutal e old school.

L'album ha un inizio storico con "Borivoj's Demise", classica accordatura bassa e graffiante, batteria che riecheggia in una caverna di pura vecchia scuola. "Incinerated" presenta un brutal old school suonato con passione, i passaggi — sebbene possano risultare rozzi (soprattutto la batteria, sulla quale alcune volte sembra stiano pestando) — sono eseguiti con una voce gutturale alternata a una meno grottesca e più di stampo death classico, le chitarre si incrostano bene tra di loro: velocità e riff ispirano headbanging per una giornata.

Il basso si fa sentire meglio all'inizio e durante la titletrack, purtroppo è uno strumento che in questo campo riesce a spuntare fuori poche volte. "Swamped In Gore" è una canzone massiccia e marcia, non si possono non notare le influenze dei Suffocation, ai quali i Broken Hope si rifanno ma non del tutto, rielaborando a modo proprio il concetto di brutal e trovando anche alcuni compromessi con il primo death metal senza risultare troppo estremisti. "Dismembered Carcass" è un'esplosione mortifera, che abbaglia l'ascoltatore con varie descrizioni sia testuali che musicali della decomposizione di un cadavere smembrato e infetto. Fermiamoci anche sulla bella e particolare "Devourer Of Souls", traccia varia che ha una partenza lenta, passa attraverso una accelerazione brusca e repentina e si conclude con un ottimo finale, peculiare soprattutto per l'uso di un effetto vocale che rende tutto più primitivo e animalesco.

"Swamped In Gore" fu importantissimo per i Broken Hope, mise alla luce le loro capacità e consentì ai ragazzi di essere notati dalla Metal Blade Records per firmare un contratto attraverso il quale in seguito pubblicarono "The Bowels Of Repugnance", "Repulsive Conception" e "Loathing".

Facebook Comments