CADAVERIC CREMATORIUM – Grindpeace

 
Gruppo: Cadaveric Crematorium
Titolo: Grindpeace
Anno: 2008
Provenienza: Italia
Etichetta: Punishment 18 Records
Contatti: Sito UfficialeFacebook
 
TRACKLIST

  1. Intro
  2. Necropolis Part 1 (Living In A Fish Ball)
  3. Quad Damage
  4. Nessun Muoia
  5. B.B.Q.
  6. Big Show
  7. Matando El Torero
  8. The Butcher – Part 1
  9. Non Piangere (Don't Cry)
  10. Human Butcher And The Living Dead (Chapter 2)
  11. Rutta Che Ti passa
  12. Subunderground (Benighted And Mocked)
  13. Grindpeace
  14. Outro
DURATA: 41:46
 

Quintetto bresciano attivo dalla fine degli anni Novanta, i Cadaveric Crematorium giungono oggi, con il supporto della Punishment 18 Records, al secondo lavoro in studio, senza contare i due primi demo autoprodotti.

Lavoro, questo, che non si discosta dalla precedente proposta, ossia un insieme di brutal death metal e grindcore umoristico, con punte che sfociano addirittura nell'online gaming, quali "Quad Damage", traccia che si apre con la frase nota a tutti i gamer "Welcome to Quake III Arena", per poi perdersi in un muro sonoro sovrastato da linee vocali "suine". Il disco si rende subito gradevole grazie alla varietà che lo contraddistingue sotto più punti di vista: dalle già citate tematiche, che spaziano dalla più becera attitudine gore alla consapevole parodia, al riffing di chitarra, capace di elevarsi a frastornante e continua distorsione così come di dare vita a semplici e accattivanti melodie (quali il motivo alla base di "The Big Show"), a una prova vocale che passa in rassegna growl, scream, e chi più ne ha ne metta.

I quaranta minuti necessari all'intero ascolto del disco, diviso in quattordici brani, tra cui un'intro e un'outro, scorrono con leggerezza, tra una furiosa cavalcata scandita dal doppio pedale della batteria e qualche urlo lancinante che d'istinto si imputerebbe a un animale in agonia. Nota di merito va anche alla produzione, estremamente pulita e ben realizzata, una rarità per dischi di nicchia in un genere di nicchia.

"Grindpeace" è un album adatto a chi desidera farsi due risate e sbatacchiare un po' il capoccione, ascoltando un prodotto genuino, che non deve essere preso troppo sul serio, composto e suonato per il puro piacere di divertirsi.

Facebook Comments