CARONTE – Church Of Shamanic Goetia

 
Gruppo: Caronte
Titolo: Church Of Shamanic Goetia
Anno: 2014
Provenienza: Italia
Etichetta: Ván Records
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Maa-Kheru's Rebirth
  2. Hanblechenap
  3. Wakan Tanka Riders
  4. Temple Of Eagles
  5. The Sulphur Shaman
  6. Black Mandala
  7. Left Hand Voodoo
DURATA: 01:01:25
 

I Caronte, formazione guidata dal carismatico Dorian Bones, sono ormai dei primi della classe e rientrano nel ristretto circolo di realtà capaci di fare la differenza, quelle che fanno da traino a una scena italiana che sta raccogliendo sempre più apprezzamenti da coloro che risiedono al di là dei nostri confini. Gli Emiliani si sono pienamente calati in quel mondo doom-stoner atmosferico-ritualistico che fonda il proprio credo sulle componenti psicotrope, tribali e magiche.

Nella loro musica esotismo ed esoterismo si aggregano nell'intento di possedere l'ascoltatore, fluendo attraverso l'utilizzo di vibrazioni lente assuefacenti ("Maa-Kheru's Rebirth"), ambientazioni sciamaniche allucinate ("Temple Of Eagles" e "Left Hand Voodoo") e tempeste di sabbia che scuotono ("Wakan Tanka Riders"), tendendo inoltre talvolta a estremizzare il corso degli eventi ("The Sulphur Shaman") e altre attingendo dalla radice del panorama stoner ("Black Mandala"). Nulla di ciò che è messo in mostra è vano, nulla è fuori posto, l'accordanza fra l'espressione in note e le tematiche dei pezzi è perfetta, mentre la prestazione interpretativa personale di Dorian — a tratti ancora istintivamente legata a Danzig — si rivela essere la ciliegina posta su di una torta preparata a regola d'arte.

Non ho citato nomi noti che sicuramente avrete identificato come papabili influenze per il suono dei Nostri, la scelta è stata presa in quanto di uscita in uscita i Caronte hanno dimostrato di avere gli "attributi", di volersi distaccare e di essere in grado di distaccarsi — seppur non completamente — da quelli che sono i propri legami artistici, conferendo alla proposta un'identità forte, un valore che al giorno d'oggi è praticamente inestimabile.

Non mi dilungherò ulteriormente, la sonata dovrebbe quindi essere alquanto chiara: "Church Of Shamanic Goetia" è un discone e se vi volete veramente del bene dovreste assolutamente farlo vostro.

Facebook Comments