CROWPATH – Red On Chrome

 
Gruppo: Crowpath
Titolo: Red On Chrome
Anno: 2004
Provenienza: Svezia
Etichetta: Earache Records
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Hellbound
  2. Like Flies To Flames
  3. Protected By Judas
  4. The Suburban Plague
  5. XIII
  6. Bastard City
  7. Red On Chrome
  8. Kings Among Cockroaches
  9. Slipping
  10. Where Jacky Jawless Lives
  11. The Precise Art Of Knives
  12. Phrases
  13. Clean
DURATA: 29:54
 

I Crowpath erano una realtà intrigante, talvolta scellerata con la sua proposta così volutamente caotica e forzata, ma in grado di mostrare tanto oltre a uno spirito travolgente. Il primo impatto con il loro grindcore imbastardito da elementi progressivi e influenzato dall'allora crescente movimento mathcore non fu certo dei più semplici.

Il debutto "Red On Chrome" randellava letteralmente come se non ci fosse un domani e nei momenti in cui l'assalto assumeva connotati ritmici apparentemente più distesi l'atmosfera diveniva più caustica e ammorbante. In pratica, la presa non veniva mai mollata, al contrario vi era l'impressione che si potesse rifiatare prima di essere strangolati.

Tonnellate di disagio e compressione, astio e cacofonia, un caos strisciante, contorto e perverso intriso di oscurità: questo è il carico trasportato da una scaletta nella quale risiedevano carezze smeriglianti come il trittico composto da "Like Flies To Flames", "Protected By Judas" e "The Suburban Plague" e profonde pozze di odio quali "Red On Chrome" e la conclusiva "Clean", probabilmente le tracce più varie e oppressive. Una scaletta sfrenata, rumorosa, inondata di cambi di tempo e vocalmente esasperata, che ha nel concetto stesso di estremo il cardine portante.

"Red On Chrome" era la versione furiosa e instabile di una creatura che trovò la propria quadratura del cerchio nel centrato e perfezionato secondo parto, "Son Of Sulphur" (2005), un album ugualmente devastante ma dalla natura più affilata e caoticamente controllata. Un ascolto deflagrante, pronto a soddisfare la necessità di violenza incontrastata e rabbia incendiaria che in certe giornate potrebbe attanagliarvi. Un ottimo rimedio per scaricare la tensione. Come direbbe qualcuno: «Fight fire with fire!».

Facebook Comments