DÆDAL SPHALLÐLALIA – Mental Anarchy | Aristocrazia Webzine

DÆDAL SPHALLÐLALIA – Mental Anarchy

Informazioni
Gruppo: Dædal Sphallðlalia
Titolo: Mental Anarchy
Anno: 2012
Provenienza: Italia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: facebook.com/DaedalSphalldlalia – soundcloud.com/daedal-sphall-lalia
Autore: Insanity

Tracklist
1. Prelude To Insanity
2. Old Memories…
3. Eerie Voyage Of Isolation
4. Path To Nothingness

DURATA: 13:24

Dædal Sphallðlalia è un progetto italiano il cui stile potremmo definire come Dark Ambient, anche se è un termine da prendere con le pinze in quanto è un campo in cui le incursioni in altri generi sono cosa per nulla rara; “Mental Anarchy” è il primo, breve demo che ci presenta le potenzialità di questo act in meno di un quarto d’ora di musica tetra e catacombale.
Le quattro tracce mostrano un uso dei suoni più che buono, le lente pulsazioni tinte di nero lasciano arrivare ben pochi spiragli di luce nell’umida, buia caverna intitolata “Old Memories…”; ci si trova completamente soli in questa grotta, costretti a confrontarci con le nostre paure e in questo modo “Eerie Voyage Of Isolation” ci porta senza troppa fatica verso la follia, mentre nella conclusiva “Path To Nothingness” inizialmente sembra essere l’ambiente circostante a soffrire e lamentarsi. È un demo che coinvolge ma che sa un po’ di mordi e fuggi a causa della durata eccessivamente ridotta dei singoli episodi e di conseguenza dell’intero lavoro, ed è un peccato poichè espedienti quali le note distorte e dissonanti di pianoforte dell’opener o le varie influenze rumoristiche (che rendono al meglio come sottofondo, mentre l’uso fatto nella terza traccia rischia di spezzare l’atmosfera) portano una varietà sufficiente a non annoiare l’ascoltatore; nonostante ciò, le caratteristiche principali del progetto sono messe bene in evidenza ed essendo un primo demo va più che bene.
Per saggiare ancora meglio queste sonorità consiglio di ascoltare anche il secondo lavoro “Lost Consciousness”, più minimale ma che non delude; lo trovate in streaming su SoundCloud o in free download dalla pagina Facebook.