DARK LUNACY – Live In Mexico City

DARK LUNACY – Live In Mexico City

 
Gruppo: Dark Lunacy
Titolo: Live In Mexico City
Anno: 2013
Provenienza: Italia
Etichetta: Fuel Records
Contatti:

Sito web  Facebook

 
TRACKLIST

  1. Aurora
  2. Forgotten
  3. Through The Non-Time
  4. Pulkovo Meridian
  5. Motherland
  6. Curtains
  7. Heart Of Leningrad
  8. Varen'Ka
  9. Cold Embrace
  10. Stalingrad
  11. Fall
  12. Dolls
DURATA: 85:28
 

Ci eravamo separati dai Dark Lunacy quasi quattro anni fa con un disco che eufemisticamente potremmo definire di transizione, sebbene in realtà soffrisse molto dell'abbandono dello storico compositore Enomys, il quale aveva lasciato l'altrettanto storico leader e frontman Mike a occuparsi non solo dei testi, ma anche di tutte le musiche. Ne era risultato un album sicuramente valido, tuttavia molto diverso da quanto la formazione della bassa padana aveva proposto nei primi tre bellissimi capitoli della sua esistenza. Ora, in questo live in doppio formato (CD e DVD entrambi presenti nel digipak) ritroviamo gli stessi artefici di "Weaver Of Forgotten" alle prese con la prima registrazione dal vivo in assoluto nella storia della band.

Una lunga premessa per dire che, nonostante i cambiamenti, il tempo trascorso e tutta quella serie di fattori che solitamente porta un gruppo ad accantonare il vecchio in favore del nuovo, Mike Lunacy è ancora sinceramente legato al passato della sua creatura, tanto da dedicare all'ultima fatica in studio spazio per le sole "Forgotten" e "Curtains", lasciando ai tre precedenti album la gran parte della scena. "Live In Mexico City", testimonianza dell'esibizione a Città del Messico di inizio 2012 in occasione dell'Eyescream Metalfest IV, diventa così un manifesto della band parmigiana, un perfetto biglietto da visita per mostrare talento e competenza. I brani migliori della formazione ci sono tutti, da "Aurora" dell'imperituro e immenso "The Diarist" all'epica "Through The Non-Time" (devo dire stranamente unico estratto da "Forget Me Not", per l'occasione stampato anche con un errore di ortografia sul retro di copertina) e pezzi come "Pulkovo Meridian" e "Dolls" in sede live suonano ancora freschi come fossero stati composti ieri.

La performance dei Nostri è di assoluta professionalità, e nessuno si aspettava di meno: i Dark Lunacy hanno ormai assunto questa forma da quasi un lustro e il livello dei musicisti sul palco è fuori questione. Nonostante lo scenario straniero e poco usuale, scelto (a detta della band stessa) perché il maggior seguito dei DL risiede proprio in centro-sud America, gli artisti sul palco sono del tutto padroni della situazione, addirittura Mike comunica con gli astanti in italiano. Come dire, aria di casa. Dal punto di vista prettamente tecnico e contenutistico, il DVD è estremamente sobrio: un concerto senza orpelli, essenziale e del tutto concentrato sulla musica, qualche extra e nulla più. Nello specifico, questi ultimi si sostanziano in tre video che riprendono la band rispettivamente alle prese col viaggio in Messico, durante una sessione di autografi e nel backstage del concerto. Brevi, ma divertenti e in grado di fornire uno spaccato della vita in tour.

"Live In Mexico City" è dunque l'istantanea di una formazione in ottima salute, pienamente a suo agio in un contesto internazionale, tanto legata al proprio passato quanto pronta a cogliere le occasioni che troverà sulla propria strada. Occasioni che dire meritate è riduttivo.

Facebook Comments