DAWN OF DEMISE – Lacerated

 
Gruppo: Dawn Of Demise
Titolo: Lacerated
Anno: 2008
Provenienza: Danimarca
Etichetta: Deepsend Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Youtube  Reverbnation  Last.fm

 
TRACKLIST

  1. Extinction Seems Imminent
  2. Ridden With Disgust
  3. Infecting The Crypts [cover Suffocation]
  4. Blinded By Fear [cover At The Gates]
  5. Turned Inside Out [cover Obituary]
DURATA: 21:00
 

La band danese dei Dawn Of Demise pubblica nel 2008 un ep dal titolo "Lacerated" contenente due brani inediti e tre succose cover di Suffocation, At The Gates e Obituary. Alla formazione non mancano di sicuro tecnica ed esperienza per eseguirle, fatto sta che il prodotto in se stesso è una chicca più da collezionisti che altro.

Le prime due tracce "Extinction Seems Imminent" e "Ridden With Disgust" proseguono appieno il percorso sonoro intrapreso con l'album di debutto "Hate Takes Is Form", quindi buon groove, riff veloci e una solistica come si deve.

Per quanto riguarda le cover: "Infecting The Crypts" è convincente in quanto i Suffocation sono una delle influenze che si notano evidenti nel suono dei Dawn Of Demise, perciò ne conoscono probabilmente i brani a menadito, mentre "Blinded By Fear" — per quanto ben proposta — senza la voce inimitabile di Tompa col suo growl-scream tanto, forse troppo, imitato e mai eguagliato non coglie pienamente lo spirito dell'originale, anche se il growl di Scott Jensen (ex Infernal Torment) è di sicura validità. Ultima in scaletta, ma non per valore, viene proposta una versione di "Turned Inside Out" degli Obituary: se la base risulta essere decisamente maligna nelle sue parti più lente, altrettanto non si può dire della voce, che non rende giustizia a un brano che calza perfettamente alle sole corde di John Tardy, il risultato è indi trascurabile.

Per rendere più appetitosa l'uscita sono stati aggiunti i due video registrati per "Hate Take Is Form" e "Extinction Seems Imminent", che nulla tolgono o aggiungono al valore di ciò che si è già ascoltato ed esaminato.

In attesa di un nuovo album o per chi non li conoscesse proprio, "Lacerated" potrebbe essere di buon auspicio per riprendere o dare una prima possibilità ai Dawn Of Demise. Probabilmente in quest'ultimo specifico caso il passaggio sarà estemporaneo, ma chissà che non riesca ugualmente a stuzzicarvi.

Facebook Comments