DEAD ALONE – Phobia

 
Gruppo: Dead Alone
Titolo: Phobia
Anno: 2008
Provenienza: Germania
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Soundcloud  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. The Evocation
  2. Every Night
  3. What I Am
  4. Dementophobie (Against Me)
  5. On Raven Wings
  6. Isolation
  7. The Human Plague
  8. My Apocalypse
DURATA: 30:58
 

Secondo lavoro a distanza di due anni dall'esordio con "Silvering Marrow" per i Dead Alone, che seguono ancora il percorso dell'autoproduzione per questo "Phobia", successore non solo temporale, ma anche nello sviluppo ideale del progetto. Il nuovo album riprende il cammino laddove si era interrotto, riuscendo a evolverlo e trovando quella maturità che permette di far quadrare il cerchio.

La base è sempre quel death metal carico di groove, tuttavia la spinta donata dalle ampie aperture di tipologia doom, le fasi riflessive e l'uso della voce femminile (già sperimentati in antecedenza), vengono stavolta elaborati ed incassati meglio del previsto. Ci sono profondità e spessore, mentre la vena dark che ricopre le composizioni come un fitto telo è un orpello che le fa risaltare.

Non mancano poi le parti spinte, si vedano brani come "Every Night", "What I Am" o "Isolation"; è però la pancia del disco a esaltare l'evoluzione in maniera marcata, con due pezzi come "Dementophobie (Against Me)" — nel quale soluzioni death'n'roll e animo doom si fondono — e "On Raven Wings", tetro, trascinato e pesante, con l'aggiunta del canto pulito femminile a infondere quel tocco di fino che non guasta per nulla. Quest'ultima situazione viene in parte ripresa anche dalla conclusiva "My Apocalypse".

La produzione stavolta è nitida, miscela meglio i volumi, in un equilibrio solido che esalta "Phobia". Più che parlare di prove dei singoli, sono infine da elogiare le migliorie apportate al complesso sonoro: i Dead Alone hanno acquisito padronanza dello stile e aver avuto valide idee iniziali da porre come base sulla quale ampliare il proprio operato è stato di sicuro un vantaggio.

I Tedeschi sono una formazione da seguire attentamente per chi ama il death metal non racchiuso nei suoi canoni più classici. Il futuro sembra tendere verso lidi doom, chissà se magari ci sorprenderanno ancora… Del resto i Dead Alone non stanno con le mani in mano e sono di nuovo in studio: il terzo disco è in fase di lavorazione e non ci resta perciò che attendere per avere una risposta.

Facebook Comments