DEATHCHAMBER – His Will Be Done

 
Gruppo: Deathchamber
Titolo:  His Will Be Done
Anno: 2010
Provenienza:  Svezia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Youtube  Spotify

 
TRACKLIST

  1. His Will Be Done
  2. Through Flesh Your Souls Be Saved
  3. Opposite
  4. Fallen From The Grace Of God
DURATA: 16:01
 

I Deathchamber fanno parte dell'immensa legione death metal proveniente dalle lande svedesi, sono composti da membri di Engraved, Taedeat, Cruoris e Slowgate (per citarne un paio), nascono nel 2006, ma è solo nel 2010 che rilasciano il primo passo ufficiale con la pubblicazione del demo "His Will Be Done" contenente quattro tracce letteralmente devastanti che uniscono la morbosità degli Angeli di Azagthoth e la maligna essenza dei lavori di casa Bloodbath.

Il death suonato e interpretato dal gruppo è infernale nelle sue esplosioni di brutalità, negli intarsi melodici venefici, nello sfruttare un inaspettato lato sinfonico che si unisce alla maestosità del maelstrom creato da un riffing pregno di ardore nero, la summa di questi incroci caratteristici marchia in profondità soprattutto le opere finali "Opposite", spiccatamente dedita ad elevare armonie malevole e "Fallen From The Grace Of God", traccia nella quale il sinfonismo diviene componente non prorompente, ma alquanto intrigante coniugandosi perfettamente alla visione Morbid Angel del suono, tanto che in un certo frangente si presenta come fosse figlia legittima di "Domination", è infatti alquanto evidente il rimando a una certa "Where The Slime Live". Il duellare incessante delle chitarre in "Through Flesh Your Souls Be Saved" e l'epico sentore che figura nell'incontro primordiale con i sintetizzatori inseriti nell'episodio eponimo a capo scaletta conquistano poi punti ogni volta che il demo vien rimesso su.

Sì, la derivazione da alcuni grandi nomi, fra i quali quelli citati quanto i Dimmu Borgir (quelli che erano musicisti non i pagliacci di adesso) per un certo uso delle tastiere, sono evidenti, tuttavia in questo caso un bel chi se ne frega non lo toglie proprio nessuno, la musica buona va ascoltata.

La produzione è buonissima, equilibrata e rende giustizia a una prestazione che se fosse finita nelle mani del sottoscritto con qualche settimana d'anticipo probabilmente sarebbe stata inserita di diritto fra i top demo del 2010. La scelta dell'artwork è di quelle importanti visto che per rappresentare questa caduta non poteva che esser un signor artista a ispirare i Deathchamber, sono stato infatti usate opere di Gustave Dorè sia per front che retro.

Gli amanti del death metal devono far loro questo demo. "His Will Be Done" è una perla e spero vivamente che a breve termine questi svedesi mi (e ci) facciano felice/i con l'uscita di un album. Etichette? Sveglia, questi son da mettere sotto contratto seduta stante, forza che chi dorme non piglia pesci!!!

Facebook Comments