DEFIATORY – Hades Rising

 
Gruppo: Defiatory
Titolo: Hades Rising
Anno: 2018
Provenienza: Svezia
Etichetta: Black Lion Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. In Hell
  2. Dance Of The Dead
  3. King In Yellow
  4. Stronger Than God
  5. Death Takes Us All
  6. Morningstar
  7. Down To His Kingdom
  8. Metatron
  9. Bane Of Creation
  10. All That Remains
  11. Hades Rising
DURATA: 46:56
 

Non siete mai stanchi di ascoltare Slayer, Exodus e Testament? Amate la svolta melodica e moderna dei Kreator? Avete sempre accolto di buon grado le uscite dei Dew-Scented? Vi piace un tocco di svedese all'interno del thrash? Allora potreste tranquillamente acquistare "Hades Rising" dei Defiatory.

Iniziare una recensione dalla conclusione è una scelta come un'altra… Il lavoro della compagine scandinava difatti non manca di nulla: possiede potenza, melodia, tecnica, una produzione di buon livello e tracce qualitativamente superiori agli standard medi odierni, come "In Hell", "King In Yellow", "Stronger Than God", "Death Takes Us All", "Down To His Kingdom", "Metatron" e "Bane Of Creation".

La prestazione strumentale è tecnicamente appagante e in grado di far scapocciare, con molti dei riff suonati da Ronnie Björnström (già con i Taedeat ed ex fra gli altri di Bone Gnawer, Ribspreader e Those Who Bring The Torture) e Ludvig Johansson (ex Apostasy e Ghamorean) che si stampano in testa; quest'ultimo poi innesta all'interno dei pezzi assoli esaltanti. Il lavoro alla batteria di Jon Skäre è a dir poco efficiente e a tratti tellurico, mentre la prova dietro al microfono di Martin Runnzell (Engraved, Taedeat ed ex Deathchamber) è energica quanto espressiva.

Pur risultando cristallina la derivazione complessiva, "Hades Rising" si rivela una sonora batosta thrash assolutamente da non sottovalutare e che dovrebbe soddisfare le voglie dei famelici fruitori del genere, aggiungendo il nome dei Defiatory alla lunga lista delle band da seguire e inserire nelle loro collezioni.

Facebook Comments