DESPISING AGE – Path Into Insanity

 
Gruppo: Despising Age
Titolo: Path Into Insanity
Anno: 2017
Provenienza: Svizzera
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook  Youtube  Reverbnation

 
TRACKLIST

  1. H.A.T.E.
  2. With Pest It Wasn't Solved
  3. Painful Obliteration
  4. The End They Deserve
  5. Counterphobic State Advanced
  6. Scars Of Oblivion
DURATA: 26:57
 

Nel lontano 1956 Renato Carosone cantava «Tu vuo' fa' l'americano, ma si' nato in Italy». Parlando dei Despising Age, dovremmo piuttosto intonare «Te sonet Dètt Mettàl e te vöret fa l'americàn ma te sét in Tésin»? Il quartetto ticinese, conosciuto nel Bel Paese per la sua presenza a diversi festival, vi propone il dischetto intitolato "Path Of Insanity", dopo una demo e un EP.

I ragazzi compongono attenendosi alla regolamentazione sul Death Metal tradizionale. I pezzi più delicati sono ligi alle usanze del Death-Thrash rabbioso à la Sadus o Incubus e vi accarezzeranno il viso come solo il destro di Klitschko sa fare. Anche uno sguardo discreto verso il Brasile di inizio Anni Novanta non ha mai importunato nessun amico della musica estrema. A proposito di estremismo: chi volesse approfondire le frasi più decise, scoprirà tocchi di corifee del Death Metal floridiano e potrà speculare su cenni di marchio nuovaiorchese. I ritmi asciutti corrono lungo la colonna vertebrale, per sfogarsi poi nella muscolatura cervicale. La voce abrasiva, gli assoli di indubbio gusto e una copertina naïf completano l'imballaggio di un pacchetto smarrito dalle Poste nel lontano 1994 e giunto al destinatario quasi un quarto di secolo più tardi.

"Path Of Insanity" è un EP Death Metal di stampo — quanto detesto questo modernismo revisionistico — old school da manuale. È attraente come una birra ghiacciata in un terso giorno di canicola. Questa scarsa mezz'ora di metallo non sarà un idolo delle masse come Ronaldo, ma è certamente una massa d'assalto come Sebastien Chabal.

Facebook Comments