DESTRÖYER666 – To The Devil His Due

 
Gruppo: Deströyer666
Titolo: To The Devil His Due
Anno: 2011
Provenienza: Australia
Etichetta: Hell's Headbangers Records
Contatti:

Sito web

 
TRACKLIST

  1. Satanic Speed Metal
  2. The Sirens Call
  3. King Of Kings
  4. Lord Of The Wild
  5. Ghost Dance
  6. Taste The Poison
  7. Levens Bloed
  8. Through The Broken Pentagram
  9. See You In Hell
DURATA: 34:36
 

Lo so, non è bello ascoltare qualcuno lamentarsi per ogni cazzata. Non posso però rinunciare a bestemmiare per il mare di uscite ristampate o riprese nel giro di pochi mesi dall'apparizione. Quando il sottoscritto chiese più informazioni con una descrizione dettagliata sul prodotto qui presentato, con la motivazione che il cliente dovrebbe sapere cosa acquista, non ricevette una risposta soddisfacente. Ricercando in rete ho scoperto che il disco uscì originariamente come vinile di dodici pollici con copertina libro sotto l'egida della Kneel Before The Master's Throne nel 2010 (!), limitato a sole mille copie. Perché fu pubblicato proprio in Germania? Probabilmente perché Mersus vi abita e ha sfruttato i suoi contatti.

L'Hell's Headbanger's Records vi offre ora sia il vinile sia il CD in versioni non limitate. La copertina è la stessa e mostra un bel disegno in bianco e nero schizzato col carboncino che incute il rispetto necessario ai miscredenti della religione metallica. Tenterò di fornirvi una piccola recensione che vi permetta comunque di decidere se valga la pena d'acquistare questo disco o meno.

Sono fanatico dei vecchi Deströyer e ascolto con curiosità le note che escono dal mio portatile. Le prime due tracce sono chiaramente quelle contenute sul 7" uscito nel 1998 e intitolato "Satanic Speed Metal". Questo pezzetto di vinile non raggiunse purtroppo la classe del mostro che vide la luce l'anno prima, ma non per questo è meno divertente. "Kings Of Kings" apre la parte dedicata all'omonimo mini-disco che rispecchia già maggiormente il tipico suono degli australiani. Finalmente, sì, finalmente, le mie orecchie godono udendo le note di "Ghost Dance", il primo titolo di "…Of Wolves, Women & War", una delle registrazioni che osanno più di tutte! Attendevo da anni la ristampa di questo EP rarissimo. Finalmente ne esiste un'edizione alla portata di chiunque! I due pezzi del 7" "See You In Hell" chiudono questa raccolta.

La rabbia iniziale che m'invase dopo avere ricevuto questi pezzi in versione digitale si è diradata grazie a una raccolta che mantiene le promesse fatte. Non si tratta di un insieme formato da registrazioni che si trovano dappertutto in commercio. È veramente l'eredità di un gruppo storico ai suoi fan che godranno così delle vecchie foto di famiglia oramai ritenute perse.

Un po' di amarezza resta comunque. La vecchia demo, seppur non eccelsa, avrebbe potuto anche essere parte integrante di questo disco. Chiesi qualche elucidazione alla KBTMT, responsabile per la prima uscita. Cito: «Sì, c'è un motivo» [per cui non appare la demo, N.d.A.]. Si tratta di una raccolta di 7" esauriti. In questo schema non c'è posto per la demo. Oltretutto questa fu già ristampata in precedenza".

Comprare, comprare, comprare!

Facebook Comments