DIE! DIE! DIE! – Harmony

DIE! DIE! DIE! – Harmony

 
Gruppo: Die! Die! Die!
Titolo:  Harmony
Anno: 2012
Provenienza:  Nuova Zelanda
Etichetta: Golden Antenna Records
Contatti:

Facebook

 
TRACKLIST

  1. Oblivious Oblivion
  2. Harmony
  3. Erase Waves
  4. Trinity
  5. Seasons Revenge
  6. No One Owns A View
  7. Changeman
  8. 16 Shades Of Blue
  9. Twitching Sunshine
  10. Get Back
DURATA: 37:35
 

I neozelandesi Die! Die! Die! hanno raggiunto il traguardo della quarta pubblicazione con "Harmony", il trio composto da Andrew Wilson (voce e chitarra), Michale Logie (basso) e Michael Prain (batteria) prosegue quel percorso che li vede presi nell'affinare e diversificare il suono. Sono stati spesso definiti una band punk o noise, in realtà sono entrambe le cose e non solo quelle, c'è di più.

La formazione lo dimostra in un disco che si muove in più direzioni assimilando oltre a sonorità derivanti da Joy Division ed Echo And The Bunnymen, lo shoegaze dei My Bloody Valentine, l'espressiva riottosità/rumorosità dei Fugazi e qualche lieve inflessione math-rock, basi ampie per un risultato intrigante e suggestivo.

La scaletta nei suoi quasi quaranta minuti alterna un'alta fruibilità a incursioni piacevolmente moleste dei feedback, ritornelli canticchiabili e facilmente assimilabili, come quello di "Trinity", momenti di pura follia e schizofrenia insiti in episodi quali "Erase Waves" e "16 Shades Of Blue", mentre "Seasons Revenge" viene rivestita da un mantello malinconico che la mimetizza nella forma di una semi-ballata.Bastano questi pochi ma significativi elementi utilizzati in stile indicatori di qualità per poter concedere un ascolto ai Die! Die! Die!.

"Harmony" è un prodotto curato con intelligenza, equilibrato nel tramortire con quella sensazione d'angoscia che sembra perdurare, e invece viene interrotta da strati diversificati di adrenalina e acidità abrasiva, nei quali la mano esperta di un artista qual è Chris Townend (che in passato ha collaborato con gruppi del calibro di Portishead, Violent Femmes e Gravetemple) fornisce quel quid in più.

Se avete amato gli album antecedenti, troverete quest'ultimo più adulto e ricco di canzoni d'autore, i Die! Die! Die! stanno crescendo e di pari passo lo fa anche il loro modo di comporre, ciò non può che ritenersi un punto a favore per una band che ha tanto da dire e "Harmony" è lì pronto a parlarvi, attende solo un vostro cenno e la pressione del tasto play.

Facebook Comments