DYVE – Inside

DYVE – Inside

Informazioni
Gruppo: Dyve
Anno: 2008
Etichetta: UK Division/Code 7 – Andromeda
Autore: Mourning

Tracklist
1. Inside
2. Addiction
3. Real World
4. Shinin’ On
5. Dreams
6. Strange Feelings
7. Blood Desire
8. Waiting
9. Blows Your Mind
10. Emotions (In The Wind)
11. You Make Me Feel
12. Fear Of What We Are Not

DURATA: 52:29

DYVE - Inside Secondo album per i comaschi Dyve, seguaci del metallo più classico sin dall’inizio, posso rassicurarvi sul lieto ritorno della formazione nostrana, i ragazzi infatti confermano quanto di buono fatto con il debutto “Dust Of An Age” con un album solido e vario “Inside”.
La formazione riesce a divincolarsi spaziando fra i generi, accelerazioni thrash, assalti prettamente classic, arie hard rockeggianti e la ballad, must immancabile, vengono inglobati in dodici tracce che fra stilettate e tocchi di fioretto convincono pienamente.
Non vi sono cali di tensione evidenti se non una “Blood Desire” forse un tantino moscia rispetto al resto del platter che gode di un appeal spiccato e coinvolgente.
Iniziando dall’opener “Addiction” sparata ma che nel chorus fa intravedere l’anima più hm e passando come per un giro d’Italia in stazioni denominate: “Shinin’On” e “Dreams” dove gli Hammerfall sembrano essere punto di riferimento, “Waiting” vero e proprio attimo di respiro in cui l’emozioni più calde vengono messe in evidenza e le conclusive “You Make Me Feel” e “Fear Of What We Are Not”, con la prima hardrock addicted e la successiva di matrice illuminata da luce scura, non si può che venire trascinati da un feeling con le note mantenuto costantemente su alti livelli.
Molto è dovuto alla prestazione complessiva di valore, rilevanza va data al riffing di Ivan Mc Simon (eccellente anche come solista) e al subentrato singer Simone Rossini, acquisto azzeccato ed espressivo che si adatta perfettamente alle canzoni di “Inside”.
Per gli amanti dell’heavy l’underground nazionale regala un’altra band di qualità da seguire con attenzione, gli affamati del periodo fine Ottanta/ primi Novanta non si lascino scappare l’ascolto.

Facebook Comments