EYE SEA BLACK – Stigma

 
Gruppo: Eye Sea Black
Titolo: Stigma
Anno: 2017
Provenienza: Italia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. No I In Faith
  2. I See Black
  3. Restless Awakenings
  4. Dura Mater
  5. And I Felt My Life Blazing
DURATA: 19:31
 

A costo di far gridare i criticoni di turno al conflitto di interessi, scrivo dei friulani Eye Sea Black, due terzi dei quali da qualche tempo membri stabili della nostra redazione. D'altronde, vista la bravura e solidità della band, appena debuttante, vale la pena tirarsi addosso le ire di qualche malpensante per dare al trio udinese un po' di visibilità.

"Stigma" è un EP completamente autoprodotto che porta gli Eye Sea Black a tagliare il traguardo della prima pubblicazione assoluta. Riesce a veicolare in cinque tracce e una ventina di minuti scarsa tutto ciò che dovrebbe sentirsi nel debutto assoluto di un gruppo estremo: buona scrittura, buona esecuzione, buona registrazione e tanta voglia di farsi notare, prendendo a zuccate qualsiasi cosa.

I Nostri si dedicano a un death metal molto asciutto ed essenziale: una chitarra, un basso, una batteria, sovrastati dallo scream della stessa bassista Eye, che porta il tutto dalle parti degli Arch Enemy periodo "Anthems Of Rebellion", ma con molta meno melodia svedese e un piglio generalmente più compatto, andando a ripescare forse i primissimi Darkane. C'è anche un certo tono hardcore, con la titletrack che fa dei cambi di tempo la propria cifra principale, passando da un breakdown a un'accelerazione fulminante con ottimi risultati e suoni scarni, che sembrano vomitati da un centro sociale di Berlino Est (sì, vuole decisamente essere un complimento).

Nonostante la foto in copertina abbastanza fuorviante, gli Eye Sea Black picchiano. E picchiano decisamente bene, con quell'aria sporca di periferia malfamata: non si direbbe che arrivino, invece, dalla placida campagna friulana.

Facebook Comments