FIRA FEM – Fira Fem

 
Gruppo: Fira Fem
Titolo:  Fira Fem
Anno: 2013
Provenienza:   Spagna
Etichetta: Aloud Music
Contatti: Sito web  Facebook
 
TRACKLIST

  1. Solid Ground
  2. Helicopters
  3. Coda
  4. I Fucked Fira Fem Before They Were Famous
  5. Stained Glass
  6. Wrong Movements
  7. Los Novios Son Los Nuevo Zombies
  8. Navigates
DURATA: 37:17
 

La Aloud Music è una di quelle etichette che mi ha continuamente e piacevolmente offerto la possibilità di divagare dai miei soliti e amati ascolti metal: questa volta c'è riuscita dandomi in pasto il secondo album dei Fira Fem. La musica del quartetto spagnolo è un ibrido composto da sonorità post-punk, shoegaze, post-rock, pop-elettroniche e attinge da queste ramificazioni sonore, nutrendosi soprattutto delle peculiarità atmosferiche oniriche e melancoliche, lasciando però uno spiraglio a momenti più elettrizzanti e ballabili.

Il disco omonimo giunge dopo un debutto, "Aedificatoria", che li aveva messi in buona luce per l'abilità con la quale miscelavano le varie influenze che ne stratificano il sound e tale impressione viene confermata e avvalorata in "Fira Fem". La prestazione odierna rispetto a quella del recente passato risulta essere affinata per molti aspetti: la voce di Oscar De La Fuente è adesso ancora più avvolgente ed emotiva; l'inclinazione melodica ed esplorativa affibbiata ai pezzi è maggiore nelle derive dolciastre rumoristiche inserite in "Coda" e nelle vibrazioni "kraut" che assumono corposità in "Stained Glass"; inoltre i ragazzi sono maturati artisticamente, divenendo gradevolmente ironici e un titolo quale "I Fucked Fira Fem Before They Were Famous" n'è testimonianza. Gli spagnoli sono altresì in grado di essere delicatemente disincantati in "Helicopters" e adatti alla pista da ballo con l'accoppiata composta da "Wrong Movements" e "Los Novios Son Los Nuevo Zombies".

I Fira Fem sono un ottimo diversivo: pur scrivendo testi impegnati che vertono su tematiche sociali ed esperienze personali, non perdono mai di vista quello che sembra essere l'obbiettivo principale, vale a dire soddisfare l'ascoltare. E vi riescono grazie a una prova che scuote l'interesse in modo sensibilmente energico. Semplicemente bravi.

Facebook Comments