FORBIDDEN EYE – Orthodox Path Of Worship

 
Gruppo: Forbidden Eye
Titolo:  Orthodox Path Of Worship
Anno: 2012
Provenienza:   U.S.A. / Svizzera
Etichetta: Bergstolz
Contatti:

non disponibili
 

 
TRACKLIST

  1. Intro
  2. Faith In Sacrifice
  3. Orthodox Path Of Worship
  4. Satan Is Timeless
  5. Forbidden Eyes
  6. The Coming Terror Of Jehovah's Demise
  7. Mysteries Of Darkness
  8. Outro
  9. Tempered In The Furnace Of Truth [traccia bonus della versione cd]
DURATA: 40:02
 

Il duo elvetico-statunitense composto da Nocturnus Dominus e Winter sembra aver trovato la giusta sintonia e non si limita più ad apparire sotto il nome Antichristian Kommando, ma si manifesta ora anche nella veste di Forbidden Eye: questo è il primo disco del progetto e finora la sola registrazione disponibile.

Quali sono le differenze fra i due gruppi? Mentre gli Antichristian Kommando sono orientati verso il black'n'roll, i Forbidden Eye si confrontano piuttosto con del metallo nero di stampo classico, privo di sorprese, ma solido. Approfondiamo un poco questo album: il duo alterna sapientemente parti molto veloci ad altre più lente, a momenti quasi epiche, che rispecchiano costantemente lo spirito elitario che è caro a molti oggi. Mi pare che la scuola scandinava sia quella che influenzi maggiormente lo stile della ritmica. Cito come esempio rappresentativo la canzone che attribuisce il nome al CD, questa è forse una delle tracce più valide di "Orthodox Path Of Worship".

La registrazione offre aggressione da vendere e non lascia rimpiangere la mancanza di originalità, anche se ritengo che quest'attributo non sia prerogativa necessaria per un tale lavoro. Winter e Nocturnus Dominus spulciano la storia black delle ultime ondate per comporre canzoni solide e adatte a soddisfare il gusto del pubblico moderno. Commercio? No, non intendevo dire ciò, volevo solo avvisare chi cercasse registrazioni inconfondibili e uniche. Aspirate piuttosto a raggiungere il sottosuolo? Ecco, i Forbidden Eye vi mostrano la via con mazzate intitolate "The Coming Terror Of Jehovah's Demise" che hanno poco rispetto per le melodie sdolcinate.

Un neo è la produzione debole: mi sembra di ascoltare degli MP3 da 128 kbps dilatati a 320. Presumo che l'effetto sia il risultato di una decisione oculata del duo, con l'obiettivo di aumentare la crudezza della registrazione. Fisicamente il CD si presenta in maniera molto sobria, con un libretto minimale di quattro pagine nel quale troverete solo informazioni ridotte, ma sarete gratificati con una canzone bonus in chiusura.

Siete indecisi? Vi ho fornito abbastanza informazioni per la scelta, tuttavia ricapitolo: chiunque fra voi cerchi black metal poco impegnativo, però intenso e crudo, sarà ben servito con "Orthodox Path Of Worship".

Facebook Comments