FORMANTA – Everything Seems So Perfect From Far Away | Aristocrazia Webzine

FORMANTA – Everything Seems So Perfect From Far Away

Informazioni
Gruppo: Formanta
Titolo: Everything Seems So Perfect From Far Away
Anno: 2012
Provenienza: Italia
Etichetta: Seahorse Records
Contatti: myspace.com/formantamusic
Autore: Mourning

Tracklist
1. Sleeping Pills
2. You’ll Like It
3. Something Wrong
4. Down In Here
5. Sugar Cane
6. Little Girl
7. After The Day
8. We’re Swimming
9. No Title
10. Astronauts

DURATA: 42:30

Il rock è un mondo particolare, chi ne vive al di fuori lo identifica spesso con “rumori” e sonorità unicamente assordanti, nulla di più errato e non c’è niente di peggio che l’essere ancora così bigotti e “ignoranti” nel 2012.
È un’arte che ha dagli anni Cinquanta in poi trovato sempre il modo d’interagire con l’uomo utilizzando tutte le sfaccettature emotive e sonore, non è un caso che il “pop”, o musica adesso definita easy listening, fosse figlio del raffinato modo di porsi negli anni Sessanta dei Beatles e che nelle decadi più vicine a noi, Ottanta e Novanta, personaggi come gli Smiths e i R.E.M. abbiano saputo fondere la fruibilità d’ascolto con la capacità di creare un songwriting coinvolgente, ricco di sensazioni e dall’animo dannatamente rock, scalando le classifiche ed entrando a far parte della vita di tantissimi.
I romani Formanta è da quella lezione di stile e semplicità apparente che hanno tratto ispirazione, è evidente che il quartetto capitolino abbia le due realtà citate per ultime quali fonti primarie dalle quali attingere, allo stesso modo però portano con sè un bagaglio musicale più ampio e sfaccettato, si muovono in territori di confine fra i due macrogeneri non rinnegando puntate nello shoegaze, non quello stupido pseudo-intellettualoide spacciato per tale che gira nel metal, bensì ciò che fa capo a gente come My Bloody Valentine e Slowdive, sonorità rimembranti i Sonic Youth e perché no qualcosa dei Joy Division e dei Cure anche se l’atmosfera è decisamente più frizzante in varie circostanze.
Quello che colpisce di un album come “Everything Seems So Perfect From Far Away” è l’avere al suo interno dieci potenziali “hit” radiofoniche ma contemporaneamente e realisticamente ci si rende conto che essendo in Italia la possibilità di ascoltare pezzi simili se non supportati da una “nomea” riconosciuta, al massimo si potrebbe beccarli su una frequenza ristretta a un campo locale, diviene quasi un’utopia per le scelte scandalosamente commerciali e scandalosamente da brivido dei palinsesti delle nostre emittenti più note anche di chi in passato dava maggior spazio all’underground.
È un peccato, un sincero peccato perché il mood carezzevole e rassicurante di “You’ll Like It”, la vivace energia trasmessa in “Down Here” e l’aura new wave di “After Day Girl” basterebbero a far innamorare l’ascoltatore.
C’è troppo di buono in questo lavoro anche nei momenti più derivati come l’accoppiata centrale di brani composta da “Sugar Cane” e “Little Girl” nei quali è sin troppo palese il dazio pagato ai loro maestri, i Formanta mostrano di possedere classe da vendere, di non cadere mai in tentazione, la scappatoia del ritornello “facilone” e della melodia sputtanata non è fortunatamente nelle loro corde. Si pone a favore quest’attitudine doverosamente devota all’arte? Probabilmente in termini economici no, in dignità di sicuro sì.
Non so a cosa si riferisca il titolo, è sicuramente indovinato dato che con i tempi che corrono la forma vale in sin troppi casi più della sostanza ed è vero che “tutto da lontano sembra così perfetto”, è da vicino che poi le magagne vengon fuori, non è però il caso dei Formanta nei quali ogni ingranaggio gira ed è oliato perfettamente.
Si parli della la bella ed elegante voce di Sabrina Gabrielli o del reparto strumentale che vede il marito Francesco Sciarrone e Valerio Minelli alternarsi al basso, chitarra, piano e Gianpaolo D’Angelo alla batteria, la risultante conduce a una prestazione che si guadagna fiducia e voglia d’ascolto passaggio dopo passaggio.
Per gli amanti del rock e i nostalgici delle atmosfere anni Ottanta i Formanata sono il nome nuovo da seguire e potrebbero iniziare con l’acquistarne questo piacevole debutto.