FORSAKEN – After The Fall

 
Gruppo: Forsaken
Titolo: After The Fall
Anno: 2009
Provenienza: Malta
Etichetta: I Hate Records
Contatti:

Sito web  Facebook

 
TRACKLIST

  1. Tenebrarum
  2. Aidenn Falls
  3. Sins Of The Tempter
  4. The Lord Sayeth
  5. Vanguards Of The Void
  6. Armida’s Kiss
  7. The Sage
  8. Dies Irae (Day Of Wrath)
  9. Metatron And The Mibor Mythos
DURATA: 56:20
 

La realtà maltese dei Forsaken è ormai consolidata ed è attualmente fra quelle più valide militanti nell'ambito del doom classico. Il loro nuovo "After The Fall" è il quarto lavoro in studio. L'influenza che aleggia sovrana sull'intero disco è quella dei Candlemass dell'era Messiah e sia il riffato che lo stile in sé delle composizioni riportano alla mente la formazione guidata da Leif Edling.

Il viaggio si apre con l'intro "Tenebrarum", ma è con "Aidenn Falls" che il suono si invigorisce, diventando costantemente devoto a quel modo di espandersi che fa del doom il genere che conosciamo e amiamo. "Sin Of The Tempter" e "Vanguards Of The Void" si muovono sugli stessi schemi, la seconda tendente più allo stile dei Black Sabbath, inframezzate da una breve "The Lord Sayeth" che non aggiunge o toglie nulla al valore complessivo dell'opera; un brano inefficace.

"Armida's Kiss" riporta in auge certe sonorità legate al periodo del primo heavy unite a una carica doom impreziosita dal sontuoso incedere e dal fine lavoro chitarristico, mentre l'accoppiata composta da "The Sage" e "Dies Irae (Day Of Wrath)" — per quanto epica e notevolmente ben congegnata — lascia un po' l'amaro in bocca, non riuscendo a colpire nel segno, visti i troppi rimandi ad altri nomi e la poca sostanza propria. Il compito di chiudere il lavoro spetta infine a "Metatron And The Mibor Mythos", che si pone tra i migliori episodi insiti all'interno della scaletta, risollevandone un po' le sorti.

"After The Fall" è un lavoro standard per una band che gode di una prova magistrale dietro il microfono del cantante Leo Stivala. Purtroppo questi Forsaken sono ancora una volta rimasti incastrati nel limbo, manca loro quel quid che fa la differenza e stavolta in bocca rimane proprio l'amaro sapore di una occasione persa.

Facebook Comments