FREITOD – Blasphemous Chants Of Glorification

 
Gruppo: Freitod
Titolo:  Blasphemous Chants Of Glorification
Anno: 2012
Provenienza:   Svizzera
Etichetta: Bergstolz
Contatti:

 

 
TRACKLIST

  1. Prologue / Gates To Damnation
  2. Curse Of Mankind
  3. Mist Of Blood
  4. Reconquering Unholy Grounds
  5. Epilogue
DURATA: 26:07
 

I Freitod sono uno dei gruppi più prolifici della regione zurighese e, come se ciò non bastasse, tacete criticoni, riesce a mantenere alto il livello dei prodotti, seppur non reinventi il black metal. Discuteremo qui il bellissimo picture-disc uscito il settembre scorso, le cui tracce sono state incise nell'ormai passato 2010.

Un vinile, due facce, due mondi? No, Freitod non è sinonimo di progresso; è piuttosto l'immagine della stagnazione, dell'odio per il nuovo e dell'impermeabilità al progresso. Una produzione solida e pingue rende ancor più travolgenti le tracce di stampo scandinavo che assalgono l'ascoltatore avido di note taglienti e golosamente ammuffite.

Perché pubblicare proprio un picture-disc? La Bergstolz è conosciuta per essere un'etichetta non solo affidabile ma pure amica delle produzioni esclusive. Sì, la Morte è certa! La Vita no! Seguendo il motto dei Freitod, la casa zurighese si sforza, con grandi sacrifici, di offrirvi uscite valorose di gruppi robusti.

È bello ascoltare le trame solide del plotone diretto da B.V.H.; la pietà ha sicuramente un altro viso, non questo. La visione di un passatismo che getta ombre sull'esistenzialismo moderno minaccia la vita di questa terra con un odio innato verso l'umanità. Come ci si può estrarre tanto dal proprio corpo, al fine di produrre musica talmente nichilista e disprezzante dell'Uomo? Ecce Homo… no, Dio è morto è sepolto. Ecco la missiva urgente trasmessa da questa squadra efficace e gelidamente precisa. Veloci, veloci! Correte verso la vostra fine, cacciati da chitarre inesorabili accompagnate da una voce d'oltretomba che vi segue impietosamente verso il calvario… la disperazione è spinta al massimo con passaggi di pianoforte sobri e malsani.

Impressioni fredde e sapori crudi travolgeranno il vostro cervello all'ascolto di questo riuscito pezzo di vinile esclusivo da non perdere. Alzate le vostre mani, mostrate le corna sataniche e disprezzate tutto ciò che è vivo, gonfiate il vostro petto d'orgoglio per tutto ciò che è veramente metallico e lasciate che il piombo vivo scorra nelle vostre vene!

Facebook Comments