FROM THE SHORES – Until My Last Breath

 
Gruppo: From The Shores
Titolo: Until My Last Breath
Anno: 2008
Provenienza: Italia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook  Last.fm  Myspace

 
TRACKLIST

  1. The Dawn At Sunset
  2. Fury Of The Embers
  3. Serve The Flesh For Dessert
  4. I Have Never Been Hurt By Luxury
  5. As The Firmament Ratifies The End
DURATA: 18:10
 

I veneti From The Shores sono una giovane quanto operosa realtà, si sbattono a più non posso per suonare live, dal 2005 sino a ora hanno collezionato diverse presenze on stage e sono stati inseriti in varie compilation, fra cui "Core From Italy", recensita al tempo da Advent per il nostro sito. La formazione ha rilasciato in questo lustro un solo ep nel 2008 intitolato "Until My Last Breath", prova decisamente orientata verso la derivante moderna dell'ondata melodeath metal con influssi -core, appena diciotto minuti di musica che però danno a grandi linee l'idea della direzione intrapresa dal gruppo.

Pezzi come "Fury Of The Embers" e "I Have Never Been Hurt By Luxury" improntano l'approccio su un legame con l'old school che vanta però più varianti tese a diversificare l'incedere, esse sono le più rappresentative per quanto riguarda le strutture del riffing e la possibile evoluzione in chiave futura. Quando i ragazzi tirano sanno far male, "Serve The Flesh For Dessert" e "As The Firmament Ratifies The End" ne sono la testimonianza, mettendo in rilievo la prestazione potente e precisa del batterista, ferrato ed efferato sia nelle concitate e sconquassanti accelerazioni che efficace nelle fasi allentate e cadenzate, le quali potrebbero essere rese più avvolgenti.

Nota positiva anche la prestazione dietro il microfono: se in fase di growl risulta nulla di eccezionale, un già sentito che svolge bene il proprio compito ma sin troppo accomunabile ad altre ugole, nel momento in cui decide di forzare con l'inserimento di sezioni scream assume una timbrica non canonica che si poggia bene sui pezzi, guadagnando punti.

"Until My Last Breath" non è un prodotto in grado di dire la sua ad alta voce in un campo di battaglia pieno di avversari decisamente agguerriti. Il genere è colmo di produzioni similari e questo mini dimostra che passione e volontà non mancano, ma che l'immaturità compositiva frena la situazione.

Sicuramente nei due anni che son passati dalla pubblicazione qualche miglioria sarà stata apportata, "Until My Last Breath" in fin dei conti era pur sempre il primo passo compiuto dai From The Shores. Attendendo nuove dai ragazzi su una prossima uscita, vi invito a un ascolto di queste cinque tracce. Le basi sono discrete, vediamo adesso cosa ci riserverà il futuro.

Facebook Comments