GIDEON SMITH THE DIXIE DAMNED – 30 Weight

GIDEON SMITH THE DIXIE DAMNED – 30 Weight

Informazioni
Gruppo: Gideon Smith & The Dixie Damned
Titolo: 30 Weight
Anno: 2011
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Small Stone Records
Contatti: myspace.com/gideonsmiththedixiedamned
Autore: Mourning

Tracklist
1. Black Fire
2. Ride With Me
3. South
4. Love Of The Vampire
5. Bleed Black
6. Do Me Wrong
7. Born To The Highway
8. Feel Alive
9. Shining Star
10. When I Die
11. Come And Howl

DURATA: 43:54

GIDEON SMITH THE DIXIE DAMNED - 30 Weight Pur seguendo con costanza il panorama musicale si rimane sempre indietro, non posso negare che il monicker Gideon Smith & The Dixie Damned mi fosse praticamente sconosciuto, solo dopo un ascolto dei brani su Myspace, uno scambio di mail con il gentilissimo Gideon e aver ricevuto la versione mp3 dal boss della Small Stones Scott Hamilton, altro personaggio veramente cordiale, mi sono fiondato ad ascoltare “30 Weight”.
Un disco strano, per il nome della band e quel sapore di “southern” del quale è intriso, forse mi attendevo qualcosa di diverso, è stato un errore che si è corretto da solo dopo il secondo passaggio nello stereo.
Il platter possiede un feeling particolare che non rinnega assolutamente il fattore prima citato ma bensì lo rende uno dei componenti all’interno di una mistura più ampia e variegata che vede la presenza di alterazioni stoner, heavy, delta blues e rock’n’roll, del buonissimo e infinitamente godereccio rock’n’roll.
Partiamo dalla coda stavolta, la cover scelta, “Bleed Black” dei Saint Vitus di “V”, mi è capitato di avere fra le orecchie ottime interpretazioni delle canzoni di Wino e soci, questa però gronda personalità, ha assorbito in pieno il “modus operandi” dei Giden Smith & The Dixie Damned non gettando completamente di lato la passionalità scura dell’originale, è realmente fantastica.
Se con i pezzi degli altri vanno alla grande, con i propri il discorso è anche migliore, non c’è un secondo che manchi di piglio o possa anche lontanamente allentare la presa. Eppure “30 Weight” è altalenante come rappresentazione del sound, alterna canzoni dall’appeal rock spiccato quali “Black Fire”, “South” e “Feel Alive” a fraseggi più neri e lisergici come “Shining Star” che trovano contraltare nella morbidezza inaspettata di “When I Die” e nel bagliore positivo rilasciato da “Come And Howl”. È una grossa abbuffata dalla quale è difficile tirarsi fuori.
Particolare e intrigante è la voce di Gideon, frullate questi artisti: Jim Morrison, Danzig, Ian Astbury e Mark Lanegan, affibbiate loro una natura “cantrelliana” che in alcuni casi si palesa, in altri rimane esclusivamente in coda, ecco, tutto ciò avviene in perfetta simbiosi con la musica e quell’aggiunta di “whisky” attitude classico del “southern” è la ciliegina sulla torta, forse così ne avrete un’idea, di sicuro c’è che sia identificabile come uno dei punti di forza del disco.
A favore di “30 Weight” vi è pure la produzione, ogni strumento si distingue e si può ascoltare con piacere avendo un suono che rimane nell’orecchio con quel gusto “scuro” che conquista.
Gideon Smith & The Dixie Damned sono una di quelle realtà che consiglio a chiunque ami la buona musica, un passaggio nel lettore di un album come “30 Weight” può essere considerato solo manna per l’udito, come tale perché privarsene?

Facebook Comments