GLORIA MORTI – Anthems Of Annihilation

GLORIA MORTI – Anthems Of Annihilation

Informazioni
Gruppo: Gloria Morti
Anno: 2010
Etichetta: Cyclone Empire
Contatti: www.myspace.com/gloriamorti
Autore: Mourning

Tracklist
1. Prelude
2. Solution Called War
3. Awakening Of A Discordant Machine
4. Infiltration
5. Swallowed By Defeat
6. Obey
7. Cut From Gaia
8. The Final Framework
9. Redemption
10. Chaos Archetype

DURATA: 40:14

I Gloria Morti, sinora la formazione finnica era di quelle che spesso si sentiva nominare come rappresentante di spessore della scena nazionale a cui appartiene ma che onestamente al sottoscritto aveva lasciato più perplessità che altro.
I primi due album non è che avessero queste grandi hit di cui poter parlare o delle prove superlative da parte di un combo che sembrava alla ricerca costante di una chiave di volta che stentava a farsi viva.
Terzo capitolo: “Anthems Of Annihilation”, premetto che la direzione sonora intrapresa dalla band è ormai di quelle conosciute data la costante derivazione da act quali Behemoth e l’espressione melodica di Dimmu Borgir e Keep Of Kalessin per quanto riguarda l’uso dei synth, anche se qualche sprazzo della loro presenza verrà fuori pure nel riffato.
Vi è per fortuna la parte maggiormente legata al death a mantenere la prestazione solida, compatta e superiore agli scialbi lavori delle realtà citate (mi riferisco soprattutto alle ultime due tirate in causa, sui Behemoth il discorso è controverso visto che non li amo personalmente ma non posso negare che il lavoro di Nergal e soci attiri non poco).
Quello che risulta lampante è che la vocazione anti-religiosa esaltata dai Gloria Morti trova in questo concept basato sul declino esistenziale dell’essere umano la forza per esprimersi con veemenza e particolare rilevanza in precisi episodi quali “Solution Called War”, “Awakening Of A Discordant Machine”, “Obey” e “Swallowed By Defeat”.
L’equilibrio fra le atmosfere create dall’uso dei synth a tappeto e la violenza emanata dal drumming martellante a opera del nuovo batterista Kauko Kuusisalo insieme alla resa d’alto livello di Psycho dietro il microfono, stavolta totalmente a proprio agio nell’adagiarsi sul riffing, sono le armi che fanno di “Anthems Of Annihilation” un lavoro sopra la media, incisivo e che data la produzione di qualità, adatta a dar sfogo alla pulizia prepotente che il suono richiede, sarà gradito da chi segue questa tipologia di extreme metal.
Come di frequente accade il terzo atto è quello della maturità, i Gloria Morti hanno confermato la regola esprimendosi al meglio e dando vita a un disco di sicuro gradimento, a voi adesso dare loro la possibilità di farvi cancellare i ricordi dello stantio passato e mostrare realmente quello che sono capaci di offrire.

Facebook Comments