GRAVECOVEN – Coughing Blood

 
Gruppo: GraveCoven
Titolo: Coughing Blood
Anno: 2018
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Godz Ov War Productions
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Summoning Vengeance
  2. Furious Fires
  3. Spiritual Violence
  4. The Ecstasy Of Hatred
DURATA: 20:17
 

I GraveCoven sono un duo statunitense — californiano, per la precisione — la cui prima uscita ci raggiunge grazie all'operato della Godz Ov War Productions. L'etichetta polacca ha infatti raccolto i primi due demo autoprodotti della band (datati 2015 e 2016), riunendoli in questo unico EP di quattro tracce intitolato "Coughing Blood".

La formula elaborata dai due musicisti è semplice, ma di sicuro impatto: Death Metal cadenzato, mefitico e oscuro, il quale ingloba influenze tanto dai Bolt Thrower quanto dagli Asphyx, senza nemmeno dimenticare sfumature tipiche di certo stile mitteleuropeo. Si potrebbe andare avanti a lungo elencando nomi, ma in linea generale sarà sufficiente dire che il contenuto di "Coughing Blood" è abbastanza rancido e feroce da solleticare gli istinti più abietti dei fruitori quotidiani del genere.

I rallentamenti pestilenziali, le acri melodie velenose e i ritmi più ossessivi ("Summoning Vengeance", "Spiritual Violence") non fanno che aumentare le già consistenti esalazioni perniciose, creando un'insana e cupa atmosfera gravida di morte e decomposizione; le parti più distruttive e ferali ("The Ecstasy Of Hatred", "Furious Fires") strizzano invece l'occhio a influssi Black Metal, annerendo ulteriormente una proposta già corposa e annichilente. Le strutture compositive sono pregne di odio apocalittico e quegli esiziali vapori dei quali il lavoro è saturo non lasciano dubbi sulla verace e deviata ispirazione che guida i GraveCoven.

"Coughing Blood" è uno sguardo sul recente passato di un giovane progetto ed è al contempo un antipasto interessante, soprattutto nell'ottica di fare da apripista a un ipotetico futuro lavoro sulla lunga distanza: le qualità dei due sono indiscutibili e ciò che abbiamo tra le mani è semplicemente un ottimo Death Metal, incalzante, opprimente e granitico. Sono certo che i GraveCoven ci faranno davvero tossire sangue, ma così tanto che la tubercolosi in confronto sembrerà un innocuo raffreddore invernale.

Facebook Comments