GRONIBARD – Bones Brigade

GRONIBARD – Bones Brigade

Informazioni
Gruppo: Gronibard
Anno: 2001
Etichetta: Bones Brigade
Contatti: www.myspace.com/gronibard
Autore: Leonard Z666

Tracklist non disponibile

DURATA: 35:00

Attenzione, se pensate che i Manowar siano dei grandi e non quattro pagliacci che vanno in giro vestiti con le mutande di pelo e pretendono di essere seri, non andate avanti nella lettura. Questa band non fa per voi.
"Questo cd contiene trentatré tracce di grindcore che ti spiegheranno come il vero amore salverà il nostro mondo"… e con queste parole, prese dal retro del cd dei Gronibard, vi vado a parlare di questa band di "happy grindcore" proveniente dalla Francia e autrice di trentacinque minuti di puro e semplice delirio sonoro.

Chiariamoci subito: anche qui, come con i nostrani Muculords, non aspettatevi testi seri e impegnati, tutt'altro, ma ugualmente non pensiate di trovarvi davanti uno dei centomila progettini porno-grind fatti in casa con la drum machine e la voce tipo scarico del cesso. Qui la band sa il fatto suo, i brani sono ben registrati in studio e le chitarre sono granitiche e incazzate. E' proprio il “tiro” il pezzo forte di questi francesi, che sparano pezzi da puro mosh condendoli con coretti con voce in falsetto, scambio di battute tra una voce growl ai limiti dell'inudibile e una che sembra quella di Pikachu, stacchetti con la chitarra acustica sorretta dalla batteria in blast beat. I testi? Premesso che non conosco il francese, credo non ci sia bisogno di tradurre cose come: "Pomme D'Anus", "Pacifuck (Force Anus)" e "Hemorroides Bucco-Dentaires". Sapete cosa aspettarvi: ironia a palate.

In definitiva acquisto super consigliato se amate il grindcore e sapete che i validi musicisti possono nascondersi anche dietro a testi ridicoli e autoironici. Per tutti gli altri c'è l'ultimo dei Dimmu Borgir (con la solita copertina, le solite sparate sataniche finte fatte tanto per vendere ai ragazzini, i soliti trucchi ridicoli ma con loro assolutamente seri…).

Facebook Comments