H-BOMB – Coup De Métal

H-BOMB – Coup De Métal

 
Gruppo: H-Bomb
Titolo:  Coup De Métal
Anno: 1983
Provenienza: Francia
Etichetta: Rave-On
Contatti: non disponibili
 
TRACKLIST

  1. H-Bomb
  2. Dans Les Griffes D'Attila
  3. Chasseur De Frime
  4. Le Loup
  5. Condamné À Mort
  6. Coup De Métal
DURATA: 20:56
 

Vi chiederete perché trovate qui la recensione di un vinile heavy metal apparso trent'anni fa, quando potreste comodamente procurarvi il cofanetto della raccolta. La risposta è semplice: con l'avvento di Internet la musica ha sempre più perso di valore ed è giunta l'ora di risvegliare un poco il senso d'onore metallico, presentando saltuariamente qualcosa che è stato inciso senza sostegni digitali.

Gli H-Bomb hanno avuto una carriera piuttosto breve. Nati nel 1982, si presentarono con il mini discusso qui, per poi sfornare un robusto LP intitolato "Attaque" che — secondo me — fu prodotto alla carlona. Dopo la partenza del carismatico cantante Didier Izard, il gruppo rilasciò ancora un singolo e un altro EP, entrambi di scarso valore storico e — ahimè — musicale.

"Coup De Métal" è un mini-album a quarantacinque giri che si mostra sobrio. Il fronte della copertina presenta il logo in grande, mentre sul retro vedrete alcune foto scattate durante un concerto. Dopo avere posato la puntina nel solco, noterete che più di ciò non vi servirà.

La Gran Bretagna e gli Stati Uniti sono sovente associati al termine heavy metal, spesso però si dimentica che la scena europea continentale era ricchissima. La Francia — anch'essa — ha una lunga tradizione che ha portato alla ribalta gruppi davvero validi come gli H-Bomb. "Coup De Métal" inizia privo di compromessi: a ritmo medio veloce subirete un attacco di bombe all'idrogeno. Ammetto che la voce semi nasale e piuttosto acuta di Didier non mi ha convinto all'inizio, ma la sua potenza espressiva collegata a certi testi forti come quelli di "Le Loup", canzone molto intensa, contribuisce all'amalgama di successo che caratterizza questo gruppo e mi sono dovuto dunque ricredere. Trovo piacevole sentire come il gruppo inserisca cambiamenti di ritmo legati a scale diverse che portano l'ascoltatore a dire sorpreso: «Ah ecco!». Ascoltate "Dans Les Griffes D'Attila" per comprendere ciò che intendo.

"Coup De Métal" è una piccola perla poco conosciuta dal grande pubblico che vale la pena di riscoprire. Questi Francesi vi presentano l'essenza dell'heavy metal con tutti i suoi cliché come le giacche di pelle, i pantaloni attillati di spandex oppure musica che ha l'effetto di un cazzotto sferrato a freddo da uno sconosciuto.

Facebook Comments