HAMMER FIGHT – Hammer Fight

Informazioni
Gruppo: Hammer Fight
Titolo: Hammer Fight
Anno: 2011
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Autoprodotto
Contatti: myspace.com/hammerfightmetal
Autore: Mourning

Tracklist
1. Down The Line
2. Disas-Tour
3. Stuck In The Chamber
4. Tears Of Unfathomable Sadness
5. School Of Rock
6. Get Wrecked
7. If You Want Blood (You Got It)

DURATA: 18:24

Vi è capitato mai d’incrociare quella band che non t’inventa proprio nulla ma che quando la metti su ti fa venire subito voglia di correre in frigo a prendere una birra e scatenarti in un cazzo di salutare headbanging? Da buoni metallari quale sono sicuro voi siate, vi sarà certamente già successo.
Gli Hammer Fight sono la classica formazione di quattro elementi, così composta: Drew Murphy al basso e voce, Rob Guidotti e Tod Stern alle chitarre e Justin Spaeth alla batteria. Producono puro divertimento, non è un caso che il punto di riferimento più imponente fra le influenze sia quello che porta un monicker storico per il suo modo di vivere sfrenato e rock’n’roll: Motörhead.
Il sound è quello giusto, quello da serata frenetica, da festa metallica, ogni brano contiene una componente differente, chi più diretta rimembrando Lemmy e soci come avviene nell’accoppiata formata da “Down The Line” e “Stuck In The Chamber”, chi più speed metal o hardcore oriented, si vedano “Disas-Tour” e “Tears Of Unfathomable Sadness”.
Il demo non può assolutamente rinunciare a quella che è la dirompenza naturale del rock, pertanto “School Of Rock” e la successiva “Get Wrecked” dal flavor hard sembrano le apripista perfette per la cover di “If You Want Blood (You Got It) degli Ac/Dc, ultimo pezzo del lotto, in versione appesantita e coerente con le dinamiche sonore presentate sino a quel momento.
È un lavoro piacevole, godereccio quello degli Hammer Fight, uno di quei dischi che metti su e te lo dimentichi premendo in continuazione il tasto “repeat” tanto la compagnia si rivela essere sempre ideale.
Per amanti dei Motörhead e di gente come i Chrome Division l’acquisto è ovviamente da fare.

Facebook Comments