HAMMERDRONE – A Demon Rising

 
Gruppo: Hammerdrone
Titolo: A Demon Rising
Anno: 2012
Provenienza: Canada
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Soundcloud  Youtube  Bandcamp  Reverbnation  Myspace

 
TRACKLIST

  1. A Demon Rising
  2. Last Stand On Gibraltar
  3. Another Winter
  4. Annihilation In Equilibrium
DURATA: 16:43
 

Da Calgary, Quebec, un gentilissimo Graham Harris mi fa pervenire l'ep d'esordio degli Hammerdrone, formazione death metal composta dal cantante ex Reverend Kill insieme a Vinnie (già suo compagno d'avventura) e Rick Cardellini, batteria e chitarra solista, e Curtis Beardy alla chitarra ritmica e alle seconde voci. Musicisti così esperti realizzano un'uscita davvero curata e formalmente perfetta sotto tutti i punti di vista, infatti il quarto d'ora di "A Demon Rising" scorre che è un piacere e invita a riproporne l'ascolto più volte in maniera consecutiva.

A farsi apprezzare in maniera così decisa è un death metal che richiama distintamente i maestri Amon Amarth della seconda fase di carriera, melodia e pathos epico vanno quindi a braccetto in tracce che sanno farsi ora più massicce e quadrate (si veda quella che porta il titolo dell'uscita), ora più chiaramente eroiche come nel ritornello di "Last Stand On Gibraltar". Le fasi solistiche della sei corde sono sempre piacevoli, mentre Graham spesso e volentieri sporca il suo growl con lo scream, sulla scia di Johan Hegg.

A livello lirico invece è interessante notare una grande varietà tematica, i ragazzi infatti compiono riflessioni personali sulla natura caotica dell'Universo, sui nostri impulsi più primordiali che ci dominano e si fanno narratori dell'estinzione dell'uomo di Neanderthal. Nel testo di "Last Stand On Gibraltar" si percepisce quel fatalismo eroico tipicamente nordico che porta ad affrontare un destino di morte senza alcuna esitazione; il mio pensiero non può non andare ad un disco come "Fate Of Norns".

Il quoziente di originalità di "A Demon Rising" è davvero risicato, ciò non toglie come il sottoscritto abbia percepito una genuinità assoluta nel lavoro dei Canadesi, disponibilissimi nell'inviarmi l'ep e attenti a ogni singolo aspetto realizzativo. Ragazzi e musicisti di questo genere non possono che ricevere il mio appoggio incondizionato.

Facebook Comments