HARVEST BELL – Wheel Of Foretaste

HARVEST BELL – Wheel Of Foretaste

 
Gruppo: Harvest Bell
Titolo:  Wheel Of Foretaste
Anno: 2013
Provenienza:   Finlandia
Etichetta: Bloodrock Records
Contatti:

Facebook  Youtube

 
TRACKLIST

  1. Salutation
  2. Afterglow
  3. Too Hard A Habit
DURATA: 16:31
 

Il tempo sembra essersi fermato, gli anni Settanta hanno invaso casa mia e non hanno intenzione di andarsene: è uno di quei periodi in cui quelle sonorità albergano con assiduità nello stereo e, fra le tante proposte, con mio piacere questa volta vi scrivo del secondo ep dei finnici Harvest Bell, intitolato "Wheel Of Foretaste".

La compagine proveniente da Turku, accasatasi presso la nostrana Bloodrock Records, fonda la sua esistenza sul sound primigenio di matrice sabbathiana. Ozzy e soci però non sono gli unici da cui traggono spunto, essendo presente anche un dosaggio adeguato di psichedelia Hawkwind, per rendere ancora più intrigante l'evolversi di tre brani che superano di poco il quarto d'ora complessivo di durata.

Se le atmosfere vibranti e ipnotiche dell'apertura "Salutation" e la rocciosa prestazione della più breve "Too Hard A Bit", posta in coda, sono una manna per l'udito, ancor più intrigante è l'apparire in scena della mezzana "Afterglow": una canzone a dir poco seducente con i suoi toni scuri, resa il piatto forte di questo "Wheel Of Foretaste" dalla prova ammaliante del cantante Jussi Helle, ammantata da un alone goticheggiante, e dal perfetto lavoro del tastierista Aki Laaksonen.

Non vorrei sbilanciarmi, ma gli Harvest Bell sembrano proprio essere il tipo di band che può togliersi e regalare soddisfazioni: gustiamoci queste tre tracce come fossero un saporito antipasto, nell'attesa di abbuffarci con un primo piatto che sia all'altezza delle aspettative.

Facebook Comments