HEAVING EARTH – Denouncing The Holy Throne

 
Gruppo: Heaving Earth
Titolo:
Denouncing The Holy Throne
Anno: 2015
Provenienza: Repubblica Ceca
Etichetta: Lavadome Productions
Contatti:

Facebook  Last.fm

 
TRACKLIST

  1. The Final Crowning
  2. Nailed To Perpetual Anguish
  3. Doomed Before Inception
  4. And The Mighty Shall Fall
  5. Worms Of Rusted Congregation
  6. …Into The Sea Of Fire
  7. Forging Arcane Heresy
  8. I Am Nothing
  9. Into The Depths Of Abomination
  10. …Where The Purified Essence Descends Ablaze
  11. Jesus Died
  12. Endless Procession Of The Holy Martyrs / Final Termination
DURATA: 51:07
 

Gli Heaving Earth confermano di essere una macchina da guerra blasfema, scarnificante e in costante crescita. Dopo aver raggiunto la propria prima vetta personale con il debutto "Diabolic Prophecies" e averci ulteriormente allietato con il successivo ep "Redemption Ablaze", eccoli pronti a scalare e raggiungere nuovi traguardi con la pubblicazione del secondo album "Denouncing The Holy Throne", che ti fa bestemmiare dal godimento.

La band non ha tradito le attese e ha mantenuto ben chiari i principi fondamentali che ne guidano le intenzioni musicali. Il death metal dei Cechi, storicizzato da nomi più volte citati in passato (per capire di chi si tratti vi basterà dare un'occhiata alle recensioni del demo "Vision Of Vultures" e dello split "Engulfed" in compagnia gli australiani Altars), fa della violenza ben strutturata e delle atmosfere insalubri il proprio credo.

Che il modo di approcciarsi al genere degli Heaving Earth sia devoto alle sonorità statunitensi non lo scopriamo di certo adesso, come del resto non è una novità il fatto che ne abbiano assimilato gli insegnamenti, riuscendo a confezionare composizioni in grado di incantare l'ascoltatore, pur possedendo una innegabile quanto graditissima forma derivativa, mostrandosi multi-sfaccettate, insidiosamente melodiche e ritmicamente varie. È in tale maniera che la scaletta di dodici pezzi — nella quale sono perfettamente incastrati i brevi intermezzi strumentali "And The Mighty Shall Fall", "… Into The Sea Of Fire" e "…Where The Purified Essence Descends Ablaze" — arriva all'orecchio priva di momenti morti, sferrando sia sonore sassate ("I Am Nothing" e "Jesus Died") sia mostrandosi imperiosa, oscura e malvagiamente raffinata ("Doomed Before Inception") che intricata e massacrante ("Worms Of Rusted Congregation").

"Denouncing The Holy Throne" è una legnata pazzesca, il discone che — qualitativamente parlando — tutti ci augureremmo producessero a esempio i morti viventi che oggi portano avanti il nome di Morbid Angel. Un album che è l'esempio lampante di come anche nel 2015 vi siano realtà abili nell'offrire agli appassionati del death metal vero, completo e curato nel dettaglio — sia la sezione grafica che la produzione si sposano perfettamente con l'operato strumentale — che andrebbero ricompensate con l'inevitabile e doveroso acquisto. Gli Heaving Earth sono senza alcun dubbio a dir poco micidiali!

Facebook Comments