HELIOSS – Confessions

 
Gruppo: Helioss
Titolo:  Confessions
Anno: 2010
Provenienza:  Francia
Etichetta: Autoprodotto
Contatti:

Facebook  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Confession
  2. Falling
  3. Mirrors
  4. Alone
  5. The End (Farewell)
  6. The Other Side Of Midnight
DURATA: 31:49
 

Gli Helioss sono un duo francese di recente formazione, Pierre (voce) e Nico (chitarra, basso e programmazione della drum machine) provano a dar vita a un symphonic black metal di stampo Dimmu Borgir, Anorexia Nervosa e Mirrorthrone.

Le preferenze musicali dei due sono ben palesate nella musica che in più momenti richiama le tre formazioni citate, purtroppo, vuoi per mancanza d'esperienza, vuoi per scelte non proprio indovinate, sono ben lontani dalla qualità offerta dai quei nomi nei loro periodi di grassa.

Si percepisce che la passione e la cura per dar vita a una prova dello stile vi siano, la produzione di "Confession", unico ep sin qui rilasciato, è pulita e si presta bene a supportare la musica, quello che manca sono le caratteristiche personali e un suono che sia convincente.

La personalità viene soffocata dal rimando e da un uso dei sintetizzatori sin troppo melodiosamente dolce, sembra come se la parte malsana del genere subisse un attacco a base di zucchero che ne annulla la sostanza, mentre va meglio quando l'atmosfera si tinge di tonalità grigiastre puntando su una malinconia andante che sfiora le corde più intime, tracce come "The End (Farewell)" e "The Other Side Of Midnight" sotto questo aspetto convincono appieno così quanto "Mirrors" che almeno prova a invertire il corso degli eventi sfoderando un minimo di rabbia.

La pecca che li tiene ancorati a una stentata sufficienza e al momento non permette di guardare oltre è poi legata alla batteria, la drum machine non rende, è sterile e non aiuta ad uscire da quella teca di cristallo che ha già isolato l'individualità appena accennata degli Helioss.

"Confession" non dispiacerà agli sfegatati del genere, rimane però uno step iniziale e null'altro, un ascolto estemporanea da utilizzare come base da cui ripartire con ottimismo e con la dovuta svolta caratteriale. Questi due ragazzi potrebbero sorprenderci, non prendiamoli sottogamba.

Facebook Comments