HELLISH CROSSFIRE – Bloodrust Scythe

HELLISH CROSSFIRE – Bloodrust Scythe

 
Gruppo: Hellish Crossfire
Titolo:  Bloodrust Scythe
Anno: 2010
Provenienza: Germania
Etichetta: I Hate Records
Contatti: Sito web
 
TRACKLIST

  1. Night Of The Possessed
  2. Black Injection
  3. …Of Slaying Grounds
  4. Into The Old And Evil
  5. Orgasmic Rush
  6. Speed Hunter
  7. At the Edge Of Total Chaos
  8. Too Tough To Die  
DURATA: 42:46
 
La I Hate Records continua la sua opera e lo fa regalandoci il nuovo disco dei tedeschi Hellish Crossfire, i nostri lettori li hanno già incontrati sulla loro strada dato che i ragazzi ci rilasciarono una divertente quanto completa intervista nell'anno passato. Non mi dilungherò quindi nel descriverveli, le coordinate sono molto semplici: puro, fottutto, speed/thrash old/school no educande, no bimbialternative, no Metallica fan del "Black Album" della malora intesi?
 
La scuola seminale tedesca dai Sodom ai Kreator con Violent Force e Iron Angel a far loro compagnia (Iron Incubus chitarrista della formazione ci fece una lista ben dettagliata di ciò che prediligono inserire nel loro stereo e da cui prendono spunto come Bibbia malevola), le danze saranno segnate da un'energia devastante e mai doma. Ripartono quindi sulla scia di quel bel disco che era "Slaves Of The Burning Pentagram" tanto che si nota da subito quanto siano rimasti fedeli al sound rozzo e diretto che li contraddistingue.
 
"Bloodrust Scythe" nelle sue otto tracce si dichiara come un assalto sonoro e battente dalla prima all'ultima nota che verrà scandita iniziando in velocità con l'efficace "Night Of The Possessed", sulle scelte degli Hellish Crossfire c'è davvero poco su cui riflettere, l'unica cosa reale da fare è godersi la musica che con le tracce a seguire da "Black Injection" passando per "Into The Old And Evil" sino ad arrivare a "Speed Hunter" e il canto del cigno "Too Tough To Die" condurranno verso un'unica via: sbatacchiare violentemente la testa preferibilmente con una bionda ghiacciata pronta a congelarvi il gargarozzo.
 
Iron Tyrant dietro il microfono vomita odio, Iron Incubus inanella riff spaccaossa uno dietro l'altro accompagnato dalla martellante ritmica creata da Sick al basso e Evil Possessor alla batteria, cosa vogliamo trovare come difetto, la poca originalità? Ditemi voi chi suonando old school possa definirsi originale? C'è chi lo fa con le palle come gli Hellish c'è chi purtroppo come tanti forse troppi pensa ai lustrini e dimentica la musica oltraggiandoci con produzioni plasticose (chi ha detto Nuclear Blast e affini?).
 
Siete amanti del thrash? Volete ascoltate una band che abbia una seria attitudine al genere e divertirvi al ritmo delle loro canzoni? Bene, gli Hellish Crossfire fanno sicuramente per voi e "Bloodrust Scythe" finisce di diritto nella vostra lista degli acquisti.

Facebook Comments