HELLVETRON – Death Scroll Of Seven Hells And It’s Infernal Majesties

 
Gruppo: Hellvetron
Titolo: Death Scroll Of Seven Hells And It's Infernal Majesties
Anno: 2012
Provenienza: U.S.A.
Etichetta: Hell's Headbangers Records
Contatti:

non disponibili
 

 
TRACKLIST

  1. Sheol – Grave Of Supernals
  2. Abaddon – Wings Of Perdition
  3. Titahion -Fouls Eaters Of The Clay Of Death
  4. Bar Shasketh – Fathomless Pit Of Destruction
  5. Tzalemoth – Shadow Of Death
  6. Shaari Moth – Omimous Gate Of Death
  7. Gehinnom – Hellwomb Of The Impure Hag Queens
DURATA: 25:16
 

Hellvetron: il nome dovrebbe essere sconosciuto alla maggior parte di voi, è un gruppo proveniente dal Texas che presenta un solo lavoro all'attivo. I suoi membri Alal'Xhaasztur e X.s definiscono la loro musica come black metal.

Il primo ascolto non è proprio convincente riguardo la definizione. Le piste sono molto lente, tetre e la voce è vicina al death. Già la copertina vi suggerisce l'apertura delle porte infernali all'ascolto. Il duo sa creare un'atmosfera occulta e oscura con le sue composizioni, produce del metallo molto denso, pesante e relativamente difficile da seguire per me. Siamo piuttosto in settori doom, quasi funeral; qui e là mi viene in mente lo stile degli Encoffination – Ritual Ascension Beyond Flesh. Vedo già che a molti di voi si sono rizzate le antenne. I riff sono meno death ma l'effetto è molto simile. La differenza è l'impiego di tastiere che danno uno sfondo molto cupo al tutto e pochissimi passaggi veloci.

Non so che dire… il disco dura poco più di venticinque minuti, ma il tempo passa in un attimo. Personalmente credo che questo sia un album valido e degno di ascolto da parte di un pubblico scelto e interessato al metallo estremo.

Facebook Comments