HEREZA – I Become Death

 
Gruppo: Hereza
Titolo:  I Become Death
Anno: 2017
Provenienza: Croazia
Etichetta: Godz Ov War Productions
Contatti:

Facebook  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. I Become Death
  2. Jebem Vas U Usta Ladna
  3. Homo Homini Lupus Est
  4. Uništi Pali Ruši
  5. In The Name Of God
  6. Full Moon Slaughter
  7. Neplodna Jama
  8. Torn From The Death's Bed
  9. Pošast
  10. Tombcrawler
DURATA: 29:15
 

La formazione degli Hereza è giovane, ma sa decisamente il fatto suo. Informazioni di base: il duo croato è composto da Ivan Novacevic alla voce e Slobodan Stupar al-resto-ma-anche-alla-voce, è attivo dal 2014, ha debuttato un anno dopo la nascita con l'album "Misanthrope" e ha rilasciato lo scorso febbraio il qui presente "I Become Death" tramite la Godz Ov War Productions. Cosa dobbiamo aspettarci da questa formazione croata? Marcissimo death metal in stile europeo, è ovvio!

Il secondo album dei Nostri è una mazzata di death metal di matrice melodica, tuttavia dotato anche di una vena punk connaturata che rende il tutto terribilmente scorrevole e quasi — mi tremano le ginocchia al solo pensiero — piacevole. Vi accorgerete a stento del trascorrere della mezz'ora scarsa di musica contenuta in "I Become Death": non nel senso che non vi lascerà nulla, vi toccherà marginalmente o vi annoierà. Tutt'altro: il quasi perenne up beat di batteria vi entrerà in testa e lì si innesterà chirurgicamente, non lasciando quasi spazio ad altro che non siano i riff ag-groove-igliati delle chitarre o le brutali urla al microfono.

Qualcuno ha sentito puzza di Dismember? Avvertite alcune somiglianze? In effetti, gli Hereza sembrano prendere le mosse esattamente dalle opere di quei signori lì (con particolare enfasi su "Death Metal") e da quelle dei Vader (soprattutto per quanto riguarda la produzione, molto moderna), con una spruzzatina di Hypocrisy qua e là (nello specifico per quanto concerne le melodie), ma una certa dose di personalità è comunque riscontrabile nella musica dei Croati. Benché non si tratti di un disco rivoluzionario, il lotto di dieci tracce difficilmente vi scoccerà, sia che lo ascoltiate con molta attenzione sia che lo teniate come sottofondo per altre attività più o meno impegnative.

Se siete dei deathsters in cerca di carne fresca, quello degli Hereza è un nome che dovreste appuntarvi da qualche parte e, nel caso in cui queste mie parole non vi bastassero, credo che un ascolto di "I Become Death" dovrebbe essere ben capace di tagliare la testa al toro.

Facebook Comments