HORTUS ANIMAE – Piove Sangue – Live In Banská Bystrica

 
Gruppo: Hortus Animae
Titolo: Piove Sangue – Live In Banská Bystrica
Anno: 2018
Provenienza: Italia
Etichetta: BlackHeavens Music / Aesthetic Death / Azermedoth Records / Metal Scrap Records / MASD Records
Contatti:

Sito web  Facebook  Twitter  Soundcloud  Youtube  Reverbnation

 
TRACKLIST

  1. Furious Winds / Locusts
  2. Chamber Of Endless Nightmares
  3. Doomsday
  4. Medley: I – In Adoration Of The Weeping Skies, II – Cruciatus Tacitus, III – Souls Of The Cold Wind
  5. There's No Sanctuary
  6. Raining Blood [cover Slayer]
DURATA: 39:50
 

Venti anni di carriera sono un bel traguardo da festeggiare e per l'occasione gli Hortus Animae hanno deciso di pubblicare il loro primo album dal vivo. "Piove Sangue – Live In Banská Bystrica" racchiude l'esibizione dell'ultima data del Total Metal Over Europe Tour, Pt. 2, tenuta presso il Tartaros Rock Club di Banská Bystrica in Slovacchia.

I poco meno di quaranta minuti dell'opera raccontano tutto ciò che era ed è la formazione capitanata da Martyr Lucifer, artista che abbiamo incrociato anche con il suo progetto solista. Gli Hortus Animae mostrano il loro black metal dalle derive progressive, con virate melodiche e infoltito da influssi gotici, attraverso una scaletta compatta ma che ne ripercorre le tappe importanti.

Infine ritroviamo anche la cover di "Reign in Blood" degli Slayer, che si collega con il titolo conferito al disco, alla quale prende parte il cantante Volker "Freddy" Fredrich dei compagni di tour Necronomicon, e pone il sigillo conclusivo alla prestazione.

In definitiva, "Piove Sangue – Live In Banská Bystrica" sarà sicuramente un gradito omaggio e un possibile acquisto per coloro i quali seguono il gruppo da tempo. Chi invece volesse iniziare a conoscerle gli Hortus Animae, dovrebbe usufruire di una delle due versioni di "Funeral Nation" ("10 Years Of Hortus Animae" del 2008 e "MMXII" del 2012) e di "Secular Music" (2014), ideali per avere a portata di mano tanto buon materiale da ascoltare e approfondire.

Facebook Comments