HRIZG – Inferno

 
Gruppo: Hrizg
Titolo:  Inferno
Anno: 2011
Provenienza: Spagna
Etichetta: Moribund Records
Contatti: Myspace
 
TRACKLIST

  1. Inferno I – The Awakening
  2. Inferno II – To Yield Below The Frozen Sky
  3. Inferno III – Shadowshield
  4. Inferno IV – Ars Goetia
  5. Inferno V – Conqueror Of This Wooden Abyss
DURATA: 27:35
 

La one-man band spagnola Hrizg è stata ospite sulle pagine del nostro sito nemmeno due mesi fa con il full "Anthems To Decrepitude". La creatività e l'ispirazione dell'omonimo mastermind del progetto sembrano essere in gran fermento in quanto, a brevissima distanza dal sopracitato album, viene rilasciato, sempre tramite la Moribund Records, l'Ep intitolato "Inferno". Il nuovo capitolo di casa Hrizg presenta un sound più arricchito rispetto alla precedente uscita, un sound in cui la matrice arcana e rituale è stata notevolmente amplificata, merito anche di maggiori inserti melodici dai rimandi tipicamente svedesi.

Assolutamente contagiosa è la fierezza di pezzi come "The Awakening" e "To Yield Below The Frozen Sky", infarciti di arrangiamenti cupi e momenti atmosferici volutamente criptici ed evocativi. Questa forma sicuramente meno "raw" non va a discapito del fluire di sensazioni oscure; "Shadowshield" si avvale infatti di una malvagità primordiale e feroce fino al punto di conformarsi quasi come una vera e propria invocazione alle forze delle Tenebre, mentre la bellissima e doomica "Ars Goetia" acquisisce le sembianze di un'occulta forma liturgica, la più naturale espressione di un'anima nera. La conclusiva "Conqueror Of This Wooden Abyss" è, come spesso accade, la summa di ciò che è stato presentato fino a quel momento. La venatura pagana è innalzata a vera e propria protagonista di una composizione intima ed evocativa, a tratti malinconica, un epilogo perfetto al viaggio infernale che Hrizg ha voluto farci vivere.

"Inferno" si colloca molto bene all'interno di un panorama Black Metal che, pur suonando inevitabilmente derivativo, vuole offrire violenza e atmosfere autentiche senza snaturare l'essenza intrinseca alla proposta nè tantomeno risultare forzato o artificioso. Un Ep che è senza dubbio un prodotto valido per chiunque ami le sensazioni catacombali e oscure unite ad un efficace gusto melodico. Sarete pronti a rispondere celermente alla chiamata dell'Abisso?

Facebook Comments