IMAGO MORTIS – Sgàbula

 
Gruppo: Imago Mortis
Titolo:  Sgàbula
Anno: 2012
Provenienza: Italia
Etichetta: Drakkar Productions
Contatti:

Sito web  Facebook  Myspace

 
TRACKLIST

  1. Ol Sègn
  2. Sabba
DURATA: 13:05
 

Gli Imago Mortis, per chi non li conoscesse, sono una band di Bergamo, attiva nell'ambito della scena black metal italiana fino dal 1994. Dopo un gran numero di demo e due album, ritornano sulle scene a tre anni dal loro ultimo "Ars Obscura" con un EP sotto Drakkar Productions. Iniziamo subito dalle considerazioni importanti: questo "Sgàbula" ("maledizione") è veramente un bel prodotto, che consiglio a chiunque sia interessato a un black metal fortemente ancorato a una concezione "occulta" e "underground" del genere.

Se la registrazione non fosse così ben curata, potrei pensare a pezzi nati e composti alla metà degli anni '90, e tutto questo — per me — è un enorme bene. La cosa che mi ha colpito, oltre alla indubbia qualità della musica, alla resa sonora e alle capacità tecniche del quartetto, è il desiderio del gruppo di rendere il messaggio dei loro brani il più comprensibile possibile all'ascoltatore. "Sabba", infatti, è un pezzo cantato in italiano, con traduzione in inglese; "Ol Sègn" è in dialetto e ha una traduzione sia in inglese che in italiano. Inoltre ogni parola che rimanda alle tradizioni del folklore lombardo viene spiegata in una nota a margine. Mai vista una cosa del genere in un sette pollici.

Sembra che lo scopo degli Imago Mortis sia quello di trasmettere all'ascoltatore una certa tradizione occulta legata alle terre delle loro origini e devo dire che lo fanno al meglio, avvalendosi sia della musica che dei testi. Pollice alzato per questa band che merita davvero di essere seguita. Questo prodotto non vi deluderà.

Facebook Comments