INFAMOUS / SOLITVDO / WARNUNGSTRAUM – Il Rifugio Del Silenzio

 
Gruppo: Infamous / Solitvdo / Warnungstraum
Titolo: Il Rifugio Del Silenzio
Anno: 2015
Provenienza: Italia
Etichetta: Eremita Produzioni
Contatti:

Infamous  Facebook  Myspace

Solitvdo  Bandcamp  Myspace

Warnungstraum  Facebook

 
TRACKLIST

  1. Infamous – Di Roccia E Vento
  2. Infamous – Oltre La Nebbia
  3. Solitvdo – Chalybs
  4. Solitvdo – Tacere Ch'È Voce
  5. Warnungstraum – Verso Il Silenzio – Parte I – Ai Demoni Del Passato
  6. Warnungstraum – Verso Il Silenzio – Parte II – Ai Demoni Del Futuro
DURATA: 50:21
 

Gli ultimi scampoli del 2015 hanno portato con sé una interessantissima collaborazione a tre fra realtà black metal italiane: troppo tardi purtroppo per entrare nelle playlist di fine anno, ma non per una meritata recensione. Mi riferisco a "Il Rifugio Del Silenzio", split tripartito fra Infamous, Solitvdo e Warnungstraum, band che abbiamo già apprezzato (e non poco) in passato su Aristocrazia Webzine.

La prima formazione coinvolta è Infamous, con due brani composti nel 2012 e poi registrati negli anni successivi. Il black metal dalla doppia anima di S.A. qui vira sul lato più struggente e malinconico, relegando parzialmente la facciata più sfrontata e raw all'eccesso allo screaming rarefatto, alternando sezioni pestate ad aperture che allentano la tensione e sembrano volersi elevare dalla ripugnante mediocrità del mondo in cui siamo obbligati a vivere. Rispetto al precedente album "Tempesta", i suoni sono meno confusi, per quanto si parli sempre di qualità lo-fi e totalmente underground. Anche i testi rispecchiano questa variazione di coordinate, mettendo da parte il disgusto verso l'umanità corrotta in favore di un approccio totalmente introspettivo ed eremitico; da segnalare inoltre alcuni estratti da "Così Parlò Zarathustra", opera del filosofo Friedrich Nietzsche. "Di Roccia E Vento" si è conquistata la palma di mia canzone preferita, per la sua forza drammatica e il pathos commovente.

In zona intermedia in scaletta troviamo Solitvdo, un'altra one man band sarda. Lo stile del black metal adottato da D.M. è più ricco di elementi, raffinato e pieno rispetto a quello del collega S.A., in un certo modo progressivo nella sua proposizione di melodie chitarristiche, sintetizzatori, parti acustiche, assoli e voci pulite, tuttavia mai lezioso; come dimostrato nello splendido disco del 2014 "Immerso In Un Bosco Di Querce". "Chalybs" però evidenzia anche una dimensione inaspettata, un bel tiro dal gusto rock coinvolgente che si affianca all'impronta aulica e solenne donata dalle tastiere.

Il compito di chiudere questo split spetta infine ai Warnungstraum, gruppo potentino che pare abbia annunciato il proprio scioglimento tramite Facebook poco tempo fa (sarà stato profetico o esplicativo il titolo della loro parte "Verso Il Silenzio"?). Il primo dei due brani proposti, intitolato "Ai Demoni Del Passato", è il più old school fra quelli ascoltati, diretto e tagliente, con richiami ai Satyricon, una sorta di omaggio. "Ai Demoni Del Futuro" invece è una composizione maggiormente personale e dal carattere narrativo, nella quale una voce pulita enfatica declama versi mai banali.

Da un punto di vista formale, "Il Rifugio Del Silenzio" è stato confezionato in un pregevolissimo e raffinato digipak da Eremita Produzioni, limitato a duecento copie numerate a mano (personalmente possiedo la 50/200), che concorre a renderlo un'opera di spessore assoluto, nella quale tre ottime e differenti band si sono integrate alla perfezione.

"Il Rifugio Del Silenzio" è un'uscita imperdibile: underground black metal italiano al massimo livello. Ascoltare per credere.

Facebook Comments