INSOMNIA ISTERICA – Alcoholarchy

 
Gruppo: Insomnia Isterica
Titolo: Alcoholarchy
Anno: 2014
Provenienza: Svizzera
Etichetta: L'È Tütt Folklor Records
Contatti:

Facebook  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. In Attesa Di Quel Giorno
  2. Folklore Terapeutico
  3. A Noi Piace Bere
  4. Nebbia
  5. Per Starci Dentro
  6. Meno Di Niente
  7. Al Buio Dei Fatti
  8. Cosa Ci Rimane?
  9. Noia Ticinese
DURATA: 11:27
 

Locarno rispecchia in Ticino quello che per il nord dell'Italia è il Lago di Como: una regione piacevolmente temperata piena di cultura e ville storiche in riva ad acque alpine, in cui si rispecchiano anche alcune palme. Mentre sul lungolago anziane signore gettano pane secco ai cigni, nel sottosuolo da decenni batte fortemente il cuore ribelle di un movimento Hardcore. L'etichetta DIY locarnese L'è Tütt Folklore lavora come una bottega e fornisce localmente i suoi articoli dal produttore al consumatore, dalla regione per la regione.

Il trio Insomnia Isterica, seppur sconosciuto a molti, ha già all'attivo sette corti lavori, fra cui split con Embalmed Theatre e Agathocles. Meglio senza sonno: sembra una promessa il citato in apertura a questo sette pollici in vinile verde. Gli accordi e le note lasciano trasparire schemi sentiti sui primi lavori di Napalm Death e Brutal Truth, senza dimenticare tocchi più briosi nello stile di Citizens Arrest e consorti. Le variegate tracce sono celeri, asciutte, stringate e offrono durante una decina di minuti tanto divertimento quanto un LP di quaranta. I testi in italiano interpretati a più voci sono diretti, critici e cinici.

Poco importa che voi ascoltiate Crust, Hardcore o il cosiddetto Powerviolence: "Alcoholarchy" è un passe-partout per un paio di fratture nel pit.

Facebook Comments