INVOKER – Cursed To Feel

Gruppo:Invoker
Titolo:Cursed To Feel
Anno:2018
Provenienza:Svizzera
Etichetta:Grim Reality Records
Contatti:Facebook  Bandcamp  Instagram  Spotify
TRACKLIST

  1. Black And Blue
  2. Cursed
  3. The Novel
  4. Cease To Exist
  5. End Me
DURATA:16:44

Da qualche tempo la Svizzera è entrata di prepotenza sulle nostre pagine con nomi emergenti dagli ambienti più disparati: dallo stoner dei Mystic Sons al post-metal degli Unhold, dal post-rock dei Killbody Tuning al black-death metal degli Eggs Of Gomorrh; ce n’è veramente per tutti i gusti. Grazie a Cursed To Feel degli Invoker, facciamo anche la conoscenza di una new entry su Aristocrazia per quanto riguarda le etichette, cioè la Grim Reality Records di Zurigo, una giovane realtà nel fitto sottobosco dell’hardcore, nata nel 2017.

Gli Invoker si formano a Lucerna nel 2012 e — come riportato anche nel libretto ⁠— sono dediti all’arte del depressive suicidal hardcore, incentrato soprattutto sul peso delle emozioni e sulle relazioni tra persone. Il loro lavoro precedente Four Wall Nightmare guardava anche al modo di costruire le atmosfere tipico di certo post-rock, un approccio che è presente in sottofondo anche in questo EP. Eppure, già a partire dalla nerissima copertina su cui campeggia un cigno trafitto da frecce, notiamo che l’universo sonoro ed emotivo degli svizzeri si è ulteriormente oscurato.

La opener “Black And Blue” rappresenta perfettamente questa doppia natura, con un inizio in blast beat su cui si innestano le urla di David Lukas «you’re not worth it, you’re not worth shit», fino a entrare nella seconda sezione del brano costruita su arpeggi e voce pulita. Le diverse anime degli Invoker si rincorrono e mettono in scena il tormento interiore della voce narrante, così descritto in “Cursed”:

«It’s a blessing and a curse to feel everything so deeply,
Will I make it throught the night and breathe again».

I cinque brani di Cursed To Feel dimostrano che il quintetto di Lucerna è cresciuto ed è più consapevole dei propri mezzi rispetto ai lavori precedenti, un processo che lo ha portato anche in giro per l’Europa con due nomi di spicco nell’ambiente come To Kill Achilles e Reclaimer nel mese di marzo. Insomma, se questo tipo di hardcore contaminato ed emotivo è il vostro pane quotidiano, forse fareste bene ad aspettare con attenzione il prossimo album degli Invoker o la prossima data dal vivo.

Facebook Comments