ISLAND – Enigma Of The Stars

Informazioni
Gruppo: Island
Anno: 2010
Etichetta: Zeitgeister Records
Contatti: www.myspace.com/islandofficial
Autore: Mourning

Tracklist
1. Storm Guardian
2. Apex
3. Solitary Nights
4. Enigma Of The Stars

DURATA: 24:02

ISLAND - Enigma Of The Stars Gli Island non ritenendosi appagati, dopo aver rilasciato lo splendido album omonimo in questo stesso anno, decidono di recuperare parte del materiale partorito nelle sessioni compositive e inserirlo in un ep breve ma che mostra altre particolarità e capacità della band.
I ventiquattro minuti racchiusi nella piccola gemma a titolo “Enigma Of The Stars” sono il parto di una formazione che viaggia su onde altamente disturbate e che adora drogarsi e convogliare i propri trip musicali in tracce che, per quanto possano risultare all’orecchio figlie d’altri (Ved Buens Ende, In The Woods e la follia dei Voivod sono solo alcuni dei nomi che mi vengono in mente di primo acchito), riescono a far trasparire una propria e presente congiuntura personale rendendosi uniche.
E’ un mondo particolare quello che ruota attorno a questa band e ai protagonisti della line-up (l’unico non presente nel debutto è l’ormai ex batterista Patrick Schroeder Valborg, Klabautamann, Sion, Centaurus-A e che qui appare come session) che la compongono, artisti dotati di una spiccato senso empatico e di una mentalità aperta nel mettere insieme le dinamiche e le atmosfere che muovono le note in maniera sempre sorprendente.
Ascoltando le canzoni si nota come ci sia un cordone ombelicale che le lega al full-lenght e come si riescano a interpretare e assorbire nel migliore dei modi se vissute in combinazione con “Island”, sono una versione raw, nuda e cruda della realtà che la versione più articolata ed evoluta inserita nel platter di quasi sessanta minuti ha inglobato e addolcite sovvraccaricandole di malinconia e una coltre spessa d’umoralità lunatica in certi frangenti.
Equilibrio rimane la parola fondamentale e chiave per il modo di esporsi degl’Island, equilibrio fra le voci sia in clean che in growl ben incassate nei pezzi, equilibrio fra la varietà di stili che vanno dall’avantgarde più classico, alle sferzate post/core che si presentano in “Storm Guardian” sino alle note acustiche con le quali “Solitary Nights” ci coccola nella sua natura notturna e questo già basterebbe per restare ammaliati dal lavoro, ma non è tutto.
Ci si scontra infatti con una “Apex” dov’è presente una sezione di fiati in lontananza che ogni tanto si presta ad adornarla e gli otto minuti conclusivi della titletrack che raccoglie in sè per intero l’animo combattuto fra sogno e dura realtà della creatura tedesca.
Per molti un ep potrebbe sembrare un lavoro di poco conto, spesso però ci sono delle vere e proprie chicche che non si possono far scappare, alcune volte raggiungono addirittura il valore di un album vero e proprio, come in questo caso con un “Enigma Of Stars” che chiunque apprezzi la formazione dovrebbe far proprio.
Il cd è limitato a sole trecento copie quindi se voleste accaparrarvene una non rifletteteci troppo, il tempo può esser tiranno.

Facebook Comments