J.C.JESS – Battlefront

Informazioni
Gruppo: J.C. Jess
Titolo: Battlefront
Anno: 2011
Provenienza: Francia
Etichetta: Brennus Music
Contatti: myspace.com/jcjessmetal
Autore: Mourning

Tracklist
1. Intro
2. Saviour
3. Walk With Us
4. Decline
5. Deads Are All Great
6. Remember
7. Prepare, Aim Fire
8. Soldier
9. Frontline
10. Irreversible Damages
11. Crappy Day
12. Requiem
13. Backfire
14. First Time I Was Born

DURATA: 01:05:25

BONUS DVD
1. Wake Of The Dead
2. Give Me More
3. Matter In Your Hand
4. Extratime
5. Never Be The Same
6. Anger
7. End Of A Dream
8. Just On You
9. W.A.R.

DURATA: 43:53

J.C.JESS - Battlefront I J.C.Jess sono la band del chitarrista Jean-Christophe “J.C.” Lefevre, il nome ai più attenti non sarà passato inosservato in quanto ascia dei francesi e connazionali Nightmare, band storica della scena heavy transalpina.
Non avevo neanche idea esistesse questa formazione sino a quando non ne ho incrociato per caso il Myspace, ho ascoltato i brani ed è stato quasi istintivo mettermi in contatto con loro.
Sono stati molto disponibili e con piacere mi ritrovo fra le mani l’ultimo partorito, sì perché di album ne avevano già pubblicati due, “Matter In Your Hand” (2007) e “Wake Of The Dead” (2008), “Battlefront”, il quale contiene oltre le quattordici tracce musicali anche un secondo cd-dvd con l’esibizione in qualità di co-headliner al La Roche N’ Roll Fest del 2010.
Musicalmente posso affermare d’esser rimasto sorpreso in positivo, i J.C.Jess sono musicisti preparati, ottimi esecutori e conoscendo bene il proprio mestiere hanno saputo creare un disco privo di momenti di stasi e soprattutto molto vario.
È possibile farsi coinvolgere da canzoni più aggressive e dall’appeal thrashy come l’opener “Savior”, dal neo-classicismo insito in “Deads Are All Great”, dal mid-tempo grasso e corposo di “Requiem” e perché no, venire sedotti dall’inaspettata ballad “Irreversible Damages”, le frecce che l’arco dei francesi è pronto a scoccare sono molteplici e tutte indirizzate dritte al centro del bersaglio.
I pregi surclassano decisamente i difetti, le prestazioni delle sei corde di Lefevre e Dick sono praticamente perfette nella costruzione e sviluppo del riffing così come in chiave solistica, impeccabili dal punto di vista tecnico e accattivanti per ciò che concerne le melodie.
Stesso discorso positivo va fatto per il lavoro svolto dalla voce di J.C.Jess, è dinamico, si permette il lusso di vibrare e variare con continuità all’interno dei brani più volte svoltando umoralmente in più occasioni, si passa da clean a ruvidi assalti con una facilità disarmante, qual è allora la pecca che per quanto minima sia arreca danno a “Battlefront”? La produzione, è lì che sta l’inghippo, il sound è ovattato, peccato perché senza questa sorta di “muro” virtuale, l’album avrebbe guadagnato ancora punti, non che il problema sia di quelli gambizzanti, una volta che l’orecchio si abitua c’è solo da alzare il volume e prendere i pezzi per ciò che sono: delle ottime composizioni da riascoltare più e più volte.
Il Dvd contenente quarantacinque minuti di musica live, offre la possibilità di vedere i J.C.Jess in azione su di un palco con brani che non sono inseriti in “Battlefront”, avrete quindi modo di venire a contatto con le produzioni passate del combo, la qualità sia audio che video è ben più che discreta e ciò è sicuramente un motivo in più per dare credito alla professionalità e corposità della proposta di questa band.
Tirando le somme, “Battlefront” è un platter del quale mi sento di consigliare l’acquisto, se volete un po’ di sano heavy metal melodico, combattivo e che vi dia una bella sveglia, i J.C.Jess si devono tenere in considerazione.

Facebook Comments